ASM - Azienda Sanitaria Locale di Matera

L’ASM, Azienda Sanitaria Locale di Matera, è nata il 1° gennaio 2009 dalla fusione dell’ex ASL n. 4 di Matera e dell’ex ASL n. 5 di Montalbano Jonico; opera su un territorio esteso 3.446 kmq coincidente con la provincia di Matera, con una popolazione complessiva di 200.597 abitanti, distribuiti in 31 comuni. La struttura territoriale della nostra Azienda Sanitaria è contrassegnata da una densità della popolazione molto bassa, il cui trend demografico si caratterizza per il progressivo invecchiamento della popolazione, condizionando notevolmente le dinamiche sanitarie, sia con riferimento alla domanda assistenziale sia, soprattutto, con riferimento all’offerta che l’Azienda deve assicurare all’utenza di riferimento. Siamo una bella famiglia. Abbiamo in testa la centralità del cittadino, considerato nella sua unicità e titolare del diritto inviolabile alla Salute sancito dall’Art. 32 della Costituzione Italiana.

Soluzioni proposte

La Regione Basilicata, con l’Azienda Sanitaria Locale di Matera (ASM) capofila del progetto, ha deciso di migliorare la propria offerta di servizi che facilitano la comunicazione tra personale medico e pazienti con disabilità uditiva, offrendo un servizio di video-interpretaria

L’Azienda Sanitaria di Matera ha attivato un canale di comunicazione diretta con i cittadini/utenti al fine di rafforzare costantemente il processo di empowerment che mira a sviluppare consapevolezza e responsabilità all’interno di una comunità più in salute.

In previsione dell’evento eccezionale “Matera 2019” l’ASM ha messo in piedi una serie di interventi per fronteggiare tale evento; tra quelli già previsti, la visualizzazione delle proprie immagini diagnostiche, radiologiche, endoscopiche e qualunque altro referto iconografico D

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?