Comunità della Vallagarina

La Comunità della Vallagarina è un ente pubblico locale, previsto dalla L.P. 16 giungo 2006, n. 3 quale Ente istituzionale adeguato per l’esercizio di importanti funzioni amministrative.

La Comunità della Vallagarina è nata ufficialmente nell’aprile del 2011, in sostituzione del Comprensorio, ed ha sede a Rovereto, in via Tommaseo, 5.

I Comuni che ne fanno parte sono: Ala, Avio, Besenello, Brentonico, Calliano, Isera, Mori, Nogaredo, Nomi, Pomarolo, Ronzo-Chienis, Rovereto, Terragnolo, Trambileno, Vallarsa, Villa Lagarina e Volano.

La Comunità svolge funzioni in materia di attività socio-assistenziali, edilizia abitativa e diritto allo studio e si occupa, con competenza diretta, dei servizi socio-assistenziali, di edilizia abitativa e popolare, ciclo dei rifiuti, istruzione ed assistenza scolastica, oltre che avere la competenza in materia di urbanistica.

Lo stemma della Comunità della Vallagarina contiene i simboli attinenti alla storia e alla geografia del suo territorio. Gli organi della comunità della Vallagrina sono:

  • il Comitato Esecutivo, costituito da 4 Assessori, un Presidente e 3 Consiglieri delegati. Il Comitato adotta i provvedimenti relativi all’esercizio delle funzioni e allo svolgimento di compiti e attività della Comunità.
  • Il Consiglio, costituito da 22 componenti come stabilito all’art. 16, comma 1, della L.P. 16.06.2006, n. 3 ed è’ l’organo di indirizzo politico – amministrativo.

Soluzioni proposte

La Comunità della Vallagarina gestisce il servizio mensa per oltre 11.000 studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado in maniera informatizzata con la rilevazione sia delle presenze che dei pagamenti.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente un'applicazione... utile?
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?