CSP - Innovazione nelle ICT

CSP è un organismo di ricerca no-profit che svolge ricerca applicata in campo ICT. Opera a livello locale, nazionale e internazionale in attività di sviluppo sperimentale e ricerca industriale in accordo con quanto previsto dalla normativa europea in materia di Innovazione e R&D. I suoi soci sono: Regione Piemonte, CSI-Piemonte, Politecnico di Torino, Università di Torino, Comune di Torino, Unione Industriale di Torino, SISVEL S.p.A. e IREN Energia SpA. CSP porta innovazione sul territorio piemontese, attraverso soluzioni sperimentali co-progettate e testate con l’utente finale in contesti territoriali reali, secondo l’approccio europeo Living Labs. CSP opera sia verso la Pubblica Amministrazione, in particolare a livello regionale, sia verso le PMI tramite specifiche attività di trasferimento tecnologico. In parallelo svolge attività di sperimentazione ed integrazione applicativa per alcuni grandi player del mondo ICT su specifici progetti. Tutte le attività si riferiscono al “Future Internet” in settori quali Wireless (Ultra)broadband, New Generation Network e Architetture e applicazioni innovative in ambiti come: Digital Radio dal Visual and Interactive Experience Natural Interfaces, Open Multimedia Data, Networked Media, Smart Metering, Cloud Computing, Mobile Apps, Internet delle cose, con particolare attenzione viene dedicata ai temi della mobilità, della salute, dell'industria creativa, dei sistemi cognitivi, dell'agroalimentare, del Green IT e della meccatronica.

Soluzioni proposte

HALADIN’s è una lampada da tavolo che monitora la qualità dell’aria e dell’ambiente all’interno degli edifici.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?