Gruppo di Azione Locale Prealpi e Dolomiti

Il GAL Prealpi e Dolomiti è un’Associazione riconosciuta con personalità giuridica, costituitasi inizialmente in vista della partecipazione al programma di iniziativa europea Leader II nel 1997 che opera nel territorio montano della Provincia di Belluno - Regione Veneto. Il GAL incoraggia e sostiene i rappresentanti degli interessi socio-economici locali sia pubblici che privati a riflettere sulle potenzialità del territorio in una prospettiva di sostenibilità, attraverso l’elaborazione e l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo che comprendono elementi innovativi per il contesto locale e attività di creazione di reti. Il lavoro dei GAL si concretizza attraverso la definizione di una propria Strategia di Sviluppo Locale (SSL) che si realizza attraverso il Programma di Sviluppo Locale (PSL). Il GAL persegue lo scopo statutario di concorrere alla promozione dello sviluppo rurale, sulla base delle necessità espresse dai soggetti economici, sociali e culturali operanti nel territorio, promuovendo lo sviluppo sostenibile e durevole nelle zone rurali.

Soluzioni proposte

Il progetto rappresenta una Azione Innovativa sviluppata sulla base dei risultati derivanti dal Progetto di ricerca Horizon 2020 SIMRA grazie al quale è stato possibile colmare il divario di conoscenze relative all’Innovazione Sociale (SI = Social Innovation) nelle aree rurali marginali (MRA = Ma

La necessità di monitorare l’uso dei fondi pubblici e valutarne l’effettiva ricaduta sui territori e sulla società ha definitivamente assunto una importanza strategica in una logica sia di miglioramento della azione con eventuali azioni correttive, sia di reale misurazione dell

Statistiche

Numero di soluzioni 1299
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?