IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo

L’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo ha personalità giuridica di Diritto Pubblico e mission istituzionale nelle “Neuroscienze nell’ambito della prevenzione, del recupero e trattamento delle gravi neurolesioni acquisite”, estese al settore delle Acuzie, oltre che della Riabilitazione. E’ caratterizzato dalla sinergia tra Ricerca, Assistenza Sanitaria di alta specialità, Innovazione Tecnologica e Alta Formazione e dall’applicazione di percorsi di Robotica Neuroriabilitativa e di Realtà Virtuale Immersiva, di Telemedicina e Teleneuroriabilitazione, di diagnostica per immagini non convenzionale ad alto campo con RMN 3 Tesla e di tecniche speciali. E’ Centro di riferimento regionale per patologie quali Sclerosi Multipla, Alzheimer, Demenze, Gravi Cerebrolesioni Acquisite e per la riabilitazione nello Stroke, ed è parte delle Reti Regionali del politraumatizzato e delle malattie rare. L’attività di Ricerca si sviluppa su tre linee riconosciute dal Ministero della Salute: Neuroriabilitazione, Neurofisiologia clinica e strumentale, Neuroscienze cliniche e Neurobioimmagini, Neuroimmunologia, Neurologia sperimentale e Biologia molecolare; caratterizzate dall’interazione tra Ricerca Clinica, Sperimentale e di Laboratorio e Innovazione Tecnologica. La Ricerca Traslazionale consente, attraverso protocolli scientifici, di applicare i risultati degli studi sui pazienti, in ambito clinico, riabilitativo e sociosanitario e di sperimentare innovativi percorsi assistenziali.

Soluzioni proposte

Formazione del personale per favorire il dialogo personale-paziente-familiare, affrontare le difficoltà nella gestione di paziente e famiglia, garantire un’assistenza serena e soddisfacente.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?