Libero Consorzio Comunale di Enna

Il Libero consorzio comunale è il secondo livello di amministrazione della Regione Siciliana che ha sostituito la Provincia Regionale di cui assorbe le funzioni.
Si tratta dell’ente territoriale di area vasta  dotato di autonomia statutaria, regolamentare, amministrativa, impositiva e finanziaria ai sensi della L.R. n. 15/2015.

Il Libero Consorzio Comunale di Enna è, dunque, una pubblica amministrazione provinciale, con 250 dipendenti per una popolazione complessiva di 174.000 abitanti ed una superficie territoriale di 2562 kmq.

E' l'unico a non avere sbocchi diretti sul mare e, quindi, è la rappresentazione tipica  dell'area interna siciliana. Questa posizione gli conferisce, però, una centralità geografica nel sistema territoriale siciliano. 

Gli organi di governo verranno eletti con sistema indiretto di secondo grado e sono i seguenti:

  • il Presidente (eletto da sindaci e consiglieri con voto ponderato);
  • Il Consiglio (funzioni di controllo);
  • l'Assemblea (funzioni consultive, composto da tutti i sindaci e consiglieri dei comuni).

Ha competenze nelle seguenti materie:

  • viabilità provinciale ed edilizia scolastica;
  • servizi sociali e culturali;
  • sviluppo economico;
  • organizzazione del territorio e della tutela dell’ambiente;
  • pianificazione territoriale ed urbanistica, generale e di coordinamento;
  • approvazione degli strumenti urbanistici dei comuni;
  • organizzazione e gestione in materia di tutela ambientale;
  • pianificazione dei servizi di trasporto;
  • promozione e coordinamento dei sistemi di informatizzazione e di digitalizzazione in ambito consortile.

Soluzioni proposte

Il GeoMagazine è un luogo virtuale che ha lo scopo di facilitare l’accesso alle informazioni geografiche e migliorare la gestione e il governo del territorio.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?