Regione Emilia-Romagna

La Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa della Regione Emilia-Romagna coordina le attività di programmazione e gestione delle politiche regionali per lo sviluppo e del sistema economico produttivo, delle politiche energetiche e di sviluppo dell’economia verde, i programmi di innovazione, trasferimento tecnologico; attrattività e internazionalizzazione delle imprese. Coordina le attività di programmazione e gestione delle politiche regionali per il sistema della formazione e lavoro, in raccordo con le Università e i centri di ricerca, delle attività culturali, spettacolo, dell’industria creativa, sport, politiche giovanili. Partecipa ai programmi europei nelle aree di competenza e sostegno all'Autorità di gestione dei programmi FESR e FSE.

Soluzioni proposte

La Regione Emilia-Romagna ha istituito il Premio “Innovatori responsabili”, rivolto a imprese di ogni dimensione e settore, associazioni di imprese, enti locali e camere di commercio, che valorizza l’impegno del sistema produttivo emiliano romagnolo rispetto all’attuazione degli obiettivi indicat

Madler è un progetto della Regione Emilia-Romagna nato per promuovere la pianificazione delle politiche ICT a livello locale.

L’Anagrafe Comunale degli Immobili (ACI) è la banca dati comunale deputata a conservare la descrizione degli immobili del territorio comunale e delle loro relazioni con gli identificativi catastali.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?