Sfida: Alimentazione, salute e welfare

Soluzioni

Il modello dell’Ufficio Tutele del Comune di Bologna presso l’Area Welfare e promozione del Benessere di Comunità: Digitalizzazione dell’archivio corrente, Uso della firma digitale del Pubblico Tutore, Telematizzazione del flusso da e per le Autorità Giudiziarie in  materia di tutele e amministra

Sistema P2P nel quale anziani volontari accompagnano altri anziani più in difficoltà per permettere loro di risolvere problemi di mobilità e vivere a pieno all'interno della società.

I sistemi sanitari hanno risposto all’aumento delle malattie croniche, registratasi negli ultimi 20 anni nelle popolazioni dei Paesi a sviluppo avanzato, adottando un approccio di medicina proattiva che utilizza percorsi di "auto-gestione della malattia" e, il ruolo attivo del cittadino, è uno de

L’Università Ca’ Foscari sta dedicando una maggiore attenzione ai temi della conciliazione famiglia-lavoro e del benessere del personale.

Obiettivo del Progetto è l’incremento sul territorio municipale di iniziative dirette sia alla raccolta di “sacche di sangue” che alla formazione/informazione sull'importanza, tanto dal punto di vista sanitario che umano, di “donare il sangue”.

La web app Con.Te Sicads è stata sviluppata per il percorso di cura in chirurgia a degenza breve. In futuro potrà essere estesa anche a tutti i setting assistenziali.

La soluzione, denominata Health-VdA, mette a disposizione dei cittadini della Regione Autonoma Valle d’Aosta un’apposita APP che consente la consultazione del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e l’accesso ai servizi innovativi di sanità elettronica messi a disposizione dal Sistema Sanitario

La cronicità è un’area che comporta un notevole impegno di risorse, richiedendo continuità di assistenza per periodi di lunga durata e una forte integrazione tra servizi sanitari, sociali, comunali e del terzo settore.

La Welfare Card è un progetto promosso dal Comune di Modena nell'ambito del progetto “Rete Welfare Aziendale-Territoriale di Modena”.

L’assistenza medica all’adolescente nel nostro Paese è ancora precaria e poco funzionale, si rende necessaria un’adeguata formazione in medicina dell’adolescenza, nella considerazione che l'85% degli Italiani con età maggiore di 14 anni viene ricoverato in reparti per adulti, mentre quelli ricove

Il progetto CittAperta nasce dall’esigenza di rendere davvero finalmente inclusivo il territorio e la città per tutte le persone con ridotta mobilità o comunque in stato di fragilità.

Con l'introduzione del numero unico di emergenza europeo 112, la Provincia Autonoma di Bolzano realizza un importante passo verso la sostenibilità del sistema sanitario provinciale.

MyCUPMarche è il progetto che Regione Marche ha avviato nel 2015 in collaborazione con i partner tecnologici I-Tel e TIM, inizialmente con l'obiettivo di ottimizzare i processi di governo della specialistica e riduzione delle liste di attesa.

Gli inverni molto rigidi e le estati molto calde sono un pericolo per anziani, disabili, persone sottoposte a cure sanitarie cicliche.Così come le calamità naturali.Tutto questo può causare non pochi problemi al lavoro di quanti, medici,paramedici,personale di primo soccorso e impiegato in associ

Caratterizzazione geografica del prodotto tipico, per dare la certezza della sua provenienza, evitando frodi e valorizzandolo con il fingerprinting, valutando la biodiversità, viste le tecniche colturali a basso impatto ambientale, creazione di un sistema informatico, a disposizione delle aziende

#ospedalerisponde è un progetto di comunicazione e informazione medico-scientifica realizzato dalla Fondazione Istituto Giglio di Cefalù sfruttando le potenzialità dei social network e in particolare di Facebook.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?