AdviSex

La tua salute sessuale in un clic!

AdviSex è una piattaforma web responsiva (cioè perfettamente visualizzabile e fruibile sia su computer desktop sia su smartphone) che mira a rappresentare il punto di riferimento online sulla salute sessuale. Il servizio mette in comunicazione utenti in cerca di risposte e informazioni in ottica di benessere e gli specialisti nel campo della salute sessuale (ginecologi, urologi psicosessuologi, dermatologi).
In particolare, AdviSex offre:
• la possibilità di entrare in contatto con uno specialista della salute sessuale tramite chat, video chat e invio di singolo messaggio (con la possibilità di allegare file)
• informazioni personalizzate in base a sesso, età, orientamento sessuale e identità di genere dell’utente
• test validati scientificamente, in grado di valutare la necessità di contattare un determinato specialista
• la possibilità di entrare a far parte di una community di utenti, moderata dai medici, in cui scambiare pareri, esperienze e consigli anche in forma anonima

Tra gli elementi d’innovazione introdotti da AdviSex:

• supporto di benessere e prevenzione piuttosto che sui processi di cura
• focus specifico sulla salute sessuale, pur in ottica multidisciplinare
• target di mercato adulto
• personalizzazione dei contenuti

Il revenue model della soluzione consiste nell’applicazione di una fee al prezzo dei consulti erogati dagli specialisti attraverso i canali previsti.

Descrizione dei bisogni che si è inteso/si intende soddisfare e dei destinatari del progetto: 
Come affermato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute sessuale e riproduttiva è essenziale per gli individui, le coppie, le famiglie e per lo sviluppo sociale ed economico delle comunità e delle nazioni. Nonostante ciò, le persone generalmente hanno difficoltà nel parlarne. Questo problema conduce alla mancanza sia di prevenzione sia, se necessario, di supporto alla cura. La scarsa comunicazione interessa potenzialmente tutte le persone sessualmente attive: contrariamente all’opinione comune, questa dovrebbe essere incoraggiata non solo presso i giovani, ma anche tra gli adulti. Infatti le abitudini sessuali, i bisogni e le aspettative cambiano con l’età. Inoltre, persone di diverse età affrontano diversi livelli di rischio e problematiche. Le principali cause del problema sono stereotipi, tabù e scarsa consapevolezza: AdviSex mira a soddisfare la necessità di informazioni sul tema e a garantire la possibilità di entrare in contatto con uno specialista in modo privato e sicuro. I destinatari della soluzione sono identificati con un pubblico adulto. In particolare, il target principale è costituito dai cosiddetti “baby boomers”, persone nate negli Anni 60 e che saranno pensionate entro il 2030. Si tratta di uno tsunami demografico che produrrà interessanti e inaudite mutazioni nel mercato, soprattutto in termini di domanda di benessere, servizi sanitari e per il tempo libero. Inoltre, queste persone sono tendenzialmente in grado di navigare su Internet.
Descrizione del team/partnership di progetto, delle risorse e delle competenze: 
Il Team di Progetto è composto da: • Maria Grazia Rosa (background in Business Administration & Service Engineering) - Project Management e Amministrazione • Mario Barile (background in Marketing & Service Engineering) - Marketing Management • Giulia Antonucci (background in Business Administration & Service Engineering) - Business Development e Financial Management • Gianni Inguscio (background in Computer Science) - Technical Management Il network di AdviSex è composto da: • FISS - Federazione Italiana Sessuologia Scientifica - riunisce associazioni, enti e fondazioni aventi per oggetto la sessuologia al fine di promuovere la scienza sessuologica e le sue applicazioni professionali. Ha collaborato alla definizione della linea editoriale del portale e alla redazione dei contenuti • DREAM - Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina, è il risultato di una collaborazione tra l'Università del Salento e ASL/LE, ed ha come obiettivo il miglioramento dell'efficienza e della qualità dei servizi assistenziali sanitari. Ha collaborato alla definizione delle policy di servizio, di data management e di privacy • Osservatorio Netics - si propone come “acceleratore di processo” tra gli attori del mercato ICT, offrendo strumenti e competenze, creando opportunità di incontro e confronto. Ha collaborato alla definizione dello scenario di business Tra le risorse principali di AdviSex, il premio europeo CHEST per la realizzazione del prototipo.
Descrizione della tecnologia adottata identificando gli elementi di interoperabilità: 
Al fine di garantire il massimo livello di interoperabilità, AdviSex è stato sviluppato con i più consolidati strumenti diffusi nel mercato Open Source. La navigazione del portale è effettuata tramite un semplice browser web e chiamate HTTPS con una suddivisione logica tra area front-end, area back-end e amministrazione. Il front-end è fruibile pubblicamente e si compone di semplici pagine in HTML5, Css3, Jquery e Bootstrap che scambiano dati input/output via HTTPS POST/GET con il web server Apache mediante chiamate Ajax e risposte in tecnologia JSON. La comunicazione del browser web con il server Node Js avviene, invece, tramite WebSocket ed è utilizzata per la gestione della presenza (status online/offline), della chat e dell’avvio delle sessioni di videochat peer-to-peer. Il servizio di videochat tra utenti è effettuato utilizzando la tecnologia WebRTC. La potenzialità della tecnologia WebRTC risiede, tra l’altro, nella possibilità di stabilire sessioni di videochat peer-to-peer previo un semplice scambio di informazioni di contatto iniziale (handshake) effettuato tramite il signiling server su Node Js. Questo permette, da un lato, il totale rispetto della privacy (il flusso di audio/videoconferenza avviene in maniera diretta soltanto tra i due attori della sessione); dall’altro, la soluzione è scalabile in quanto l’utilizzo di banda server è limitato al solo handshaking iniziale e, perciò, trascurabile rispetto allo stream audio/video scambiato in modalità peer-to-peer.
Descrizione del time to market della soluzione intesa come trasferibilità: 
AdviSex consta di un prototipo testato e validato in collaborazione con medici specialisti e utenti finali potenziali: dal punto di vista tecnologico, è pronto per il lancio sul mercato. L’applicazione è stata progettata non solo per garantire il massimo livello possibile di privacy per l’utente, ma anche performance e standard in grado di supportarne scalabilità e trasferibilità geografica (nazionale e internazionale) e di mercato (pubblico/privato). Infatti, come illustrato nella sezione dedicata alla tecnologia, l’applicazione, dopo aver messo in contatto gli utenti (utente finale e specialista) non processa lo scambio di informazioni tra questi (tramite chat e video chat) che avviene in modalità peer-to-peer. Tale soluzione, oltre a garantire la massima riservatezza possibile, carica in misura minima il server: pertanto, la trasferibilità della soluzione attiene a fattori di ordine, più che tecnico, gestionale. In proposito, AdviSex può avere due tipologie di collocazione sul mercato: • mercato pubblico - la soluzione è adottata a livello regionale e diffusa a livello locale attraverso le ASL; la trasferibilità in altri contesti è garantita dall’omogeneità del bisogno di mercato e dalla semplice integrazione della soluzione a livello tecnico, grazie all’utilizzo di standard condivisi • mercato privato - la soluzione è lanciata senza particolari limitazioni geografiche, e potranno registrarsi specialisti e utenti localizzati sull’intero territorio nazionale
Descrizione degli investimenti stimati per la valutazione di sostenibilità: 
Advisex è una soluzione prototipata attraverso un investimento di 80K sostenuto da beMINT per il 20% e per l’80% attraverso un contributo europeo (CHEST). A tali costi si sommano quelli di industrializzazione e commercializzazione per 100K pervenendo ad un investimento totale di 180K. Advisex è una soluzione legata alla prevenzione e non alla cura, per questo motivo si fa riferimento al cittadino piuttosto che al paziente. Inoltre, essendo scalabile nei settori privato e pubblico, per la stima dell’investimento su base utente finale si parte dall’utenza potenziale raggiungibile a livello italiano in entrambi i mercati. Partendo da un mercato target di 3,2M di utenti (popolazione italiana afflitta da problematiche di natura sessuale e che si attiva per risolverli) si assume di raggiungerne prudenzialmente lo 0,5% nel primo anno (pari a 16000 utenti). Sulla base di un ammortamento annuo del 20% il costo dell’investimento si aggira attorno a 2,25 euro/per utente.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?