Albo on line dei fornitori

L’elenco fornitori si propone come strumento di raccolta delle richieste di partecipazione a procedure di acquisizione di beni, servizi e lavori in economia (art. 125 del D. Lgs. 163/06) da parte delle imprese, nonché come strumento gestionale a disposizione delle strutture dell’Ateneo. Lo strumento si compone di due parti, la prima è costituita da un’interfaccia web ad accesso pubblico, inserita nelle pagine del sito internet di Ateneo, attraverso la quale le imprese, inserendo i propri dati, propongono la propria candidatura per l’iscrizione in elenco; la seconda è costituita da un database contenente l’elenco delle imprese, che hanno superato i controlli di idoneità morale di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e di idoneità professionale di cui all’art. 39 del D.Lgs. 163/2006, consultabile attraverso un’interfaccia web con accesso riservato alle unità organizzative di ciascuna struttura dell’Ateneo deputate alla gestione degli acquisti. L’elenco delle imprese qualificate per le diverse categorie merceologiche non è visionabile dalle ditte stesse per evitare, come da giurisprudenza consolidata in materia, la possibilità di accordi preventivi o cartelli potenzialmente atti a condizionare il mercato. L’adozione di un unico sistema condiviso, oltre ad assicurare una migliore efficienza dei processi di acquisto attraverso l’eliminazione di fasi procedurali ridondanti, è considerato un mezzo attraverso il quale garantire il rispetto dei principi di parità di trattamento e di rotazione nei confronti degli operatori economici.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?