Arpa più Sostenibile

Ridurre l'impatto ambientale di Arpa Piemonte

Il progetto “Arpa più Sostenibile” mira a ridurre l'impatto ambientale di Arpa Piemonte, attraverso una analisi ambientale iniziale degli impatti derivanti dall'attività di Arpa e un programma di miglioramento da sottoporre a costante monitoraggio. Il progetto prevede una serie di azioni in quattro settori: Appalti verdi, Efficienza energetica, Mobilità sostenibile, Dematerializzazione. Per ogni settore sono stati identificati degli indicatori numerici attraverso i quali monitorare nel tempo l’impatto ambientale di Arpa al fine di valutare l’efficacia delle azioni realizzate. E' previsto un percorso di formazione e sensibilizzazione del personale. I risultati e le buone pratiche di gestione sono disponibili per essere diffusi presso altri enti pubblici.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il progetto Arpa più Sostenibile nasce per raggiungere i seguenti obiettivi prioritari: ridurre l’impatto ambientale e sociale dell’organizzazione; promuovere una produzione e un consumo sostenibile in un’economia a bassa emissione di carbonio; incrementare la coerenza della gestione con la missione dell’Agenzia. E' destinato a tutto il personale dell’ARPA Piemonte, al quale è richiesta la partecipazione su alcuni aspetti: avere conoscenza del progetto “Arpa più Sostenibile” e delle azioni di miglioramento, in particolare per quelle relative alla propria area di lavoro; individuare e segnalare i problemi ambientali interni (non conformità) al gdl incaricato; prendere parte a un miglioramento continuo dell'ambiente nel lavoro di tutti i giorni e, se possibile, ridurre l'impatto sull'ambiente del proprio comportamento quotidiano.

Statistiche

Numero di soluzioni 1324
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?