Auditorium del Mare “In [email protected]

Intervento di riqualificazione urbana delle aree della ex centrale ENEL mediante la realizzazione dell’Auditorium del Mare “In [email protected]

Il progetto consiste nella riconversione dell’immobile ex centrale elettrica, oggi dimessa, attualmente di proprietà di Enel Italia Srl.

All’interno del complesso polifunzionale è prevista la realizzazione di uno spazio teatrale ad assetto variabile: un polo per la musica, un auditorium, un centro culturale in grado di rilanciare e valorizzare le potenzialità sociali ed economiche del territorio di Fiumicino e fungere da polo catalizzatore di futuri investimenti.

La sua localizzazione è strategica rispetto al territorio e ad oggi non ci sono altre strutture delle stesse dimensioni e fattezze e con le stesse funzioni.

Lo stato di abbandono ha generato uno condizione di degrado non più sostenibile. Tale progetto di risanamento e ristrutturazione dei fabbricati e delle aree di pertinenza è fondamentale per la rigenerazione del contesto urbano.

L’intervento a carattere conservativo sarà realizzato con i sistemi della bioedilizia, con attenzione ai materiali da utilizzare.

Per la sua realizzazione non verrà consumato neppure un metro quadrato di suolo non trasformato. Il progetto si inserisce in una nuova visione dell’abitare secondo logiche smart perché tecnologicamente avanzate e in grado di offrire in forma ragionata, programmata ed intelligente l’offerta dei servizi.

L’edificio manterrà la sua struttura originaria, di notevole pregio architettonico ed importante testimonianza di un’archeologica industriale che risale agli anni ’50 ascrivibile al Prof. Riccardo Morandi.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Le finalità del progetto sono la riqualificazione di una parte degradata del territorio, la rigenerazione urbana, lo sviluppo economico, l’inserimento di funzioni innovative nel contesto, la riconoscibilità del territorio come area capace di offrire opportunità diversificate, il rafforzamento del ruolo della cultura, il consolidamento e la valorizzazione delle relazioni tra i soggetti territoriali locali e non, pubblici e privati. I soggetti beneficiari del progetto sono gli oltre 76.000 cittadini del Comune e gli abitanti di Ostia e dei quartieri ad ovest di Roma per la vicinanza con la struttura. Si tratta di un bacino di utenza che raggiunge quasi 500.000 abitanti. In considerazione della contiguità con la struttura aeroportuale, si aggiungono tutti i soggetti che potrebbero essere coinvolti in occasione di congressi e meeting di livello nazionale ed internazionale. Altri soggetti beneficiari saranno le imprese che contribuiranno alla realizzazione e gestione dell'intervento.

Le ultime soluzioni pubblicate