“BOLLINO VERDE” PER FESTE E SAGRE LOCALI

Innovazione tecnologica e sussidiarietà orizzontale per semplificare le procedure di autorizzazione

Il “Bollino verde” è una semplificazione lato utente per agevolare la presentazione delle pratiche di autorizzazione per feste e sagre locali, un patrimonio di grande valore che affonda le proprie radici nelle tradizioni storiche e culturali del Paese.

Queste le criticità risolte:  

  • complessità della burocrazia in tema di sicurezza (conformità degli impianti, igiene, ordine pubblico, ecc.);
  • scarse competenze informatiche da parte degli organizzatori, spesso volontari e anziani;
  • tempi più lunghi per la gestione di un flusso documentale prima solo cartaceo.

Il SUAP Appennino bolognese, con D.G. 85/2016, ha previsto il rilascio del “Bollino verde” per le iniziative con fascicolo già presente nell’archivio digitale e realizzate con le stesse modalità delle edizioni precedenti.
In questi casi non si dovrà ripresentare la pratica per ogni edizione, ma esclusivamente la richiesta di Bollino per una sola volta.

Il rilascio del Bollino verde altro non è che un’autorizzazione valida tre anni, che consente lo svolgimento della manifestazione semplicemente richiamando la documentazione agli atti e rinviando all’istruttoria già effettuata nelle edizioni passate.

Per costruire l’archivio informatico, un apposito Sportello integrato in senso orizzontale, gestito da associazioni più strutturate a favore di altre associazioni, ha offerto assistenza alla compilazione on-line delle pratiche.
Niente burocrazia per tre anni, ma la sicurezza è tutelata ugualmente con appositi accorgimenti.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

- valorizzare il patrimonio culturale rappresentato da feste e sagre locali, leve importanti per lo sviluppo economico delle aree marginali; - migliorare lo standard qualitativo dei servizi, favorendo il passaggio dalla carta al digitale; - semplificare l’iter burocratico per le istanze di autorizzazione, mediante l’utilizzo dei dati già presenti nell’archivio informatico del SUAP; - sviluppare sinergie pubblico-privato e collaborazioni orizzontali tra associazioni di volontariato attraverso al costituzione, presso il SUAP, di uno sportello integrato gestito dalle stesse associazioni in grado di assistere altre associazioni nell’inserimento on-line delle pratiche. La compresenza con gli Uffici SUAP offre anche consulenza su aspetti normativi, tecnici e di sicurezza; - velocizzare le procedure di rilascio del “Bollino verde”, che grazie ad archivi informatizzati e procedure standard, può essere ottenuto anche in giornata. I destinatari sono associazioni di volontariato locale.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente un'applicazione... utile?
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?