Brindisi Smart Lab

BSL Brindisi Smart Lab, ovvero l’HUB dell'Educazione e della Conoscenza.

L'iniziativa ha una sua originalità in particolare nell'approccio: la maggior parte delle iniziative in ambito Smart City dei Comuni italiani parte dalle problematiche legate ai consumi energetici ed all'uso razionale dell'energia che rivengono dai PAES (Piani di Azione per l'Energia Sostenibile). Il Comune di Brindisi ha invece ritenuto strategico partire dalla realizzazione di un HUB dell‘Educazione e della Conoscenza nel quale far convergere i contributi dal basso e le visioni innovative della città. L’HUB costituirà il punto di intersezione tra Ricerca, Innovazione e Formazione all’interno del quale si svilupperà un’inedita sinergia tra capitale umano e nuove tecnologie in favore della Città di Brindisi.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Investire sul capitale umano della Città e presidiare i gangli vitali della trasmissione della conoscenza all’interno di un circuito nel quale sono coinvolte le Scuole, le Università, i Centri di ricerca, le Imprese e i cittadini tutti. Questo è l’obiettivo con il quale si sta realizzando l’HUB dell'Educazione e della Conoscenza, luogo fisico e virtuale, che occuperà un edificio pubblico in pieno centro urbano a Brindisi (Palazzo Guerrieri), denominato BSL Brindisi Smart Lab. BSL Brindisi Smart Lab rappresenta il volano di un cambiamento, prima di tutto culturale e poi economico, basato sullo sviluppo dei settori dell’ICT, dell’artigianato digitale (Fab Lab) e dell’impresa sociale. Così Brindisi intende prepararsi per le importanti sfide previste da Europe 2020

Statistiche

Numero di soluzioni 1324
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?