Carepy

Migliora la qualità della vita dei pazienti e di chi li assiste, aumentando l’aderenza terapeutica e riducendo i costi per la sanità

Il sistema Carepy gestisce farmaci e terapie domiciliari attraverso un’applicazione per smartphone e tablet – connessa a un database di oltre 1.000.000 tra medicinali, parafarmaci e prodotti medicali, disponibile sui principali marketplace digitali - destinata ai pazienti e ai loro familiari. L’app si interfaccia direttamente con il farmacista di fiducia, che gestisce le disponibilità e l’approvvigionamento dei farmaci, e con il medico curante che controlla in corso d’opera le terapie e l’aderenza terapeutica.

L’applicazione ricorderà all’utente quando assumere i medicinali o quando ricordare l’assunzione ad altre persone e avvertirà della scadenza dei propri farmaci e delle confezioni terminate o in procinto di terminare. Carepy crea quindi un canale diretto e continuativo tra il farmacista e i propri clienti, che significa fidelizzazione, promozione e statistiche.
Inoltre, il servizio, coinvolgendo medico curante e caregiver (coloro che si occupano della cura del malato), permette un’aderenza terapeutica fedele alle prescrizioni.

Descrizione dei bisogni che si è inteso/si intende soddisfare e dei destinatari del progetto: 
Il problema della gestione dei farmaci in casa e la difficoltà nel seguire in maniera corretta le terapie sono molto diffusi nelle famiglie, soprattutto tra i malati cronici. Spesso, infatti, ci si accorge di un farmaco scaduto o terminato proprio nel momento in cui è necessario assumerlo o si acquista un medicinale già presente in casa semplicemente perché non si ha sotto controllo lo stato della propria dispensa dei farmaci. Non solo: la spesa per i farmaci in Italia si attesta sui 27 miliardi di Euro l’anno, di cui il 75% a carico del Servizio Sanitario Nazionale, mentre i farmaci rilasciati in farmacia e auto-somministrati rappresentano il 12% della spesa sanitaria complessiva. Lo stato di sostanziale “autogestione” di molti farmaci impatta negativamente sull’aderenza terapeutica: in Italia, infatti, un malato cronico su due non segue adeguatamente i propri piani terapeutici, saltando e confondendo le assunzioni prescritte dal medico o assumendo dosaggi sbagliati. Questo provoca delle gravi conseguenze sullo stato di salute dei pazienti, che in seguito necessitano di interventi di recupero più lunghi e costosi (es. visite pronto soccorso, ricoveri d’urgenza, ecc.), aumentando così la spesa sanitaria nazionale e generando uno spreco pari ad 1/7 di tutta la spesa. Quindi i destinatari finali sono i pazienti, le famiglie e caregiver (infermieri domiciliari, badanti), i medici di famiglia e specialisti, i farmacisti e il sistema sanitario pubblico.
Descrizione del team/partnership di progetto, delle risorse e delle competenze: 
La soluzione è stata sviluppata dalla startup innovativa Carepy S.r.l. che si occupa dello sviluppo soluzioni informatiche innovative in ambito di sanità digitale per il miglioramento dello stato di salute del paziente con l'apporto di medici, farmacisti e sistema sanitario. In particolare hanno collaborato allo sviluppo e messa in opera: • Davide Sirago, CEO del progetto, competenze nell’ambito del Project Management, Social Media Marketing, Business development nel settore Social Innovation e Digital health; • Luigi Brigida, CTO del progetto, competenze nell’ambito del Back-end Developer, Web development, Mobile Developer, Data analysis; • Alessio Germinario, Developer del progetto, competenze nell’ambito del Web development, Mobile Developert, Graphic design.
Descrizione della tecnologia adottata identificando gli elementi di interoperabilità: 
La soluzione innovativa Carepy è composta da diverse piattaforme digitali che utilizzano tecnologie web e mobile destinate ai vari attori della filiera (pazienti, caregiver, medici, farmacisti e sistema sanitario). Questi sistemi sono collegati tra loro attraverso una piattaforma cloud equipaggiata con particolari algoritmi gestionali che permettono di supportare in tempo reale le varie figure. La soluzione è stata sviluppata per essere in grado di interoperare con i sistemi informativi regionali, ma attualmente non è stata ancora collegata.
Descrizione del time to market della soluzione intesa come trasferibilità: 
Attualmente la soluzione è in uso da parte dei privati su tutto il territorio nazionale, con una densità particolare nelle regioni della Puglia, Piemonte e Campania. La soluzione è pronta per essere adottata e diffusa dai sistemi sanitari regionali di tutto il territorio italiano.
Descrizione degli investimenti stimati per la valutazione di sostenibilità: 
L'investimento da parte del sistema sanitario per poter fornire la soluzione Carepy a tutti gli attori della filiera (pazienti, caregiver, medici, farmacisti e sistema sanitario), in modo da avere la massima efficienza ed efficacia, è stato stimato essere 50€ annuali per paziente/cittadino.

Statistiche

Numero di soluzioni 1300
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?