Chino.io

Chino.io aiuta gli sviluppatori a risolvere i problemi legali e di sicurezza nella gestione dei dati sensibili in cloud.

Chino Srls offre il servizio Chino.io che aiuta le aziende che sviluppano applicazioni sanitarie ad assicurare il rispetto delle normative sulla protezione dati sensibili e cyber sicurezza.

Chino.io è una piattaforma sicura che offre API e spazio di archiviazione dati agli sviluppatori di applicazioni e permette loro di salvare e condividere i dati sensibili assicurando massimi livelli di sicurezza, offrendo allo stesso tempo facile usabilità, e garanzie il rispetto di tutte le leggi in materia Europee e US (HIPAA).

La piattaforma Chino.io è certificata ISO 9001 e 27001 ed è offerta "as a Serviice", ovvero è gratuita in fase di sviluppo senza obblighi o limitazioni di tempo e successivamente offre sottoscrizioni economiche e scalabili in base all’utilizzo. Attualmente Chino.io ha clienti in più di 15 paesi europei e collabora con aziende come TIM e British Telecom su progetti innovativi sulla cyber sicurezza.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Chino.io si rivolge a tutti gli sviluppatori di applicazioni sanitarie e aziende che sviluppano prodotti innovativi che fanno utilizzo di cloud computing. Inoltre Chino.io si rivolge agli ospedali, assicurazioni e aziende farmaceutiche che stanno lavorando su attività di Open Innovation con startups e terze parti. In questo caso Chino.io aiuta gli ospedali e altri service providers a assicurare il rispetto delle normative, proteggere i dati, e implementare uno scambio di dati sicuro e nel rispetto delle normative con i prodotti innovativi.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?