Comuni-Chiamo

Love your City

Comuni-Chiamo nasce nel 2011 per migliorare la qualità della vita dei cittadini attraverso uno strumento innovativo che permette agli Amministratori di conoscere in maniera approfondita il proprio territorio e svolgere così al meglio la propria funzione. Per raggiungerlo sono state realizzate una piattaforma in cloud e un’app mobile che rendono semplice, fluida e immediata la comunicazione tra cittadini e Comuni, eliminando ogni forma di barriera presente tra le due parti. Comuni-Chiamo permette al cittadino di segnalare attraverso sito web o app mobile i problemi che riscontra nella propria città e con precisione grazie al sistema di geolocalizzazione che registra la posizione di ciò che si segnala, grazie alla possibilità di caricare immagini del problema segnalato e di descriverlo con un commento. Il Comune, invece, senza dover installare software o acquistare hardware specifico riceve le segnalazioni direttamente sul gestionale dell’ufficio di competenza e, senza dover procedere con ulteriori elaborazioni, può far partire il processo di gestione. Azzerando inefficienze e burocrazia Comuni-Chiamo permette agli uffici di ridurre fino al 30% il tempo necessario per la gestione e risoluzione dei problemi nel territorio. Inoltre, per sfruttare la forza dell’”intelligenza colletiva” e avere informazioni più oggettive le segnalazioni non sono pubbliche: ogni cittadino vede infatti solo le proprie segnalazioni e l’interazione è possibile solo tra il singolo cittadino e l’ufficio di competenza. Comuni-Chiamo trasforma un processo lento e burocratico in un’azione semplice e veloce, dà la possibilità ai cittadini di seguire, passo dopo passo, la gestione della pratica attraverso aggiornamenti in tempo reale, direttamente sull’applicazione. Tutto questo è possibile grazie anche alle tecnologie all’avanguardia con cui è sviluppato: grazie al team interno e alla collaborazione di consulenti esterni - formati in grandi Big Company quali Amazon e Google - Comuni-Chiamo si basa sulle più moderne tecnologie web e mobile ad oggi esistenti. Alla base di tutto c’è la scalabilità garantita dal cloud di Amazon AWS che permette, in base ai carichi di lavoro degli utenti, di avere server distribuiti pronti a soddisfare l’aumento del numero di richieste. Oltre alla parte server, si stanno completamente riprogettando alcune grandi funzioni del portale web attraverso nuove tecnologie come ReactJS - il framework da poco rilasciato da Facebook - e linguaggi di programmazione largamente diffusi come Python, così da garantire sicurezza e solidità. Entro fine anno verrano rilasciate la nuova app iOS, un aggiornamento dell’app Android (per inserire nuove lingue in previsione di una espansione all’estero), un widget per integrare direttamente le funzioni di segnalazione dentro i siti Comunali, le nuove API (per permettere l’integrazione di Comuni-Chiamo con altri applicativi e il dialogo con altri sistemi hardware) e il nuovo portale del Cittadino.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Ad oggi 57 Comuni hanno adottato e lanciato Comuni-Chiamo ai propri cittadini, mentre altri 10 sono in fase di formazione. Comuni-Chiamo ha come mercato target principale quello dei Comuni italiani. In Italia sono presenti oltre 8100 Comuni, di cui la metà di una dimensione per noi interessante (sopra i mille abitanti). Sempre con maggior frequenza ci troviamo a dialogare con Unioni di Comuni, che riuniscono e accentrano diversi servizi (tra cui spesso quello informatico). In questo modo dialogando con un singolo interlocutore è possibile raggiungere un numero considerevole di Comuni. Recentemente sono stati aperti contatti con un partner tedesco per la commercializzazione di Comuni-Chiamo anche in Germania. La prima fase si è appena conclusa (traduzione della piattaforma in tedesco), e la seconda è in fase di avvio (selezione di alcuni Comuni pilota per cominciare a penetrare il mercato tedesco). Un’estensione della piattaforma è stata pensata e realizzata per i corpi di Polizia Municipale e oggi, in diversi Comuni, anche gli agenti della Polizia Municipale lavorano su Comuni-Chiamo per la gestione delle segnalazioni e degli accertamenti (per loro sono state create nuove categorie di problemi segnalabili). In diversi Comuni i loro fornitori sono stati coinvolti nella gestione delle segnalazioni su Comuni-Chiamo, rimuovendo mail e telefonate e semplificando l’interazione tra il Comune e la ditta che deve svolgere i lavori. Il rapporto con i fornitori (e le aziende municipalizzate) costituiranno un mercato che dovrà essere sviluppato nel prossimo triennio. A questi, che sono già i mercati in cui Comuni-Chiamo opera, si prevede di aggiungere quello delle Aziende Ospedaliere e delle Istituzioni Museali di diversa natura.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?