COMUNICARE VIA TV CON ANZIANI E FRAGILI

LA SICUREZZA DI RIUSCIRE A TELEFONARE ANCHE SENZA SMARTPHONE

Di sera può capitare che un famigliare si addormenti sul divano, guardando la tv e non senta la chiamata al cellulare del parente anziano o malato che cerca il suo aiuto.

La stessa situazione si verifica quando un famigliare non riesce a mettersi in contatto col parente anziano perché quest’ultimo, tenendo il volume della TV troppo alto, non sente il suono del telefono fisso, mobile o del campanello di casa.

La certezza di raggiungere il proprio interlocutore in qualsiasi momento è l’esigenza che si è voluta soddisfare. In assenza di risposta ad una nostra telefonata la mia idea è stata di riuscire comunicare via TV, tramite un telefono di nuova concezione, che integra Tv e telecomando, di facile uso per chiunque.

Sertea Web, associato al Cluster Lombardo Scienze della Vita, ha vinto il Contest Digital 360 Awards 2017 nel settore Telecomunicazioni con il prodotto SicurPhone - tecnologia a sostegno delle persone fragili/anziane.
Attraverso un'idea semplice ma innovativa (l'integrazione tra televisione e telefono) diventa possibile trasformare questa tecnologia in una piattaforma di comunicazione interattiva ma semplice da usare.
Obiettivi, destinatari e contesto: 

L’ente sanitario (Centro Servizi per Anziani, RSA, Clinica, Ospedale): Il dispositivo realizzato consente di gestire l’Anziano e la persona fragile al proprio domicilio, collegandosi in modo automatico con i propri familiari e/o il Centro servizi di assistenza, abbattendo i costi di gestione per la persona fragile dell’Ente sanitario ed offrendo sicurezza e serenità all’utente e alla sua famiglia, in qualunque ora del giorno e della notte. Protezione civile ed Enti pubblici: La Protezione civile ed i Comuni potranno comunicare con i cittadini sia per segnalazioni di alert, sia per comunicazioni istituzionali.

Le ultime soluzioni pubblicate