CondividiPA

Utilizzo condiviso di beni tra Pubbliche Amministrazioni Locali

Sharing Economy applicata agli Enti Locali e alle altre P.A., ossia un modello economico basato su di un insieme di pratiche di scambio e condivisione di beni materiali, servizi o conoscenze in possesso delle amministrazioni attraverso una piattaforma digitale di condivisione delle risorse, sotto forma di sito internet e/o di app: CondividiPA

La soluzione si propone di sviluppare una piattaforma che permetta, inizialmente agli Enti locali ma successivamente alle altre P.A, di condividere l’utilizzo tali beni come avviene già nel settore privato ma con le peculiarità legate disciplina delle pubbliche amministrazioni.

Come funziona: La piattaforma digitale mette in correlazione un Ente che ha bisogno di un bene, di un’attrezzatura o di un servizio con un altro Ente che lo possiede e che è disposto a condividerne l’utilizzo.

Entrambi gli Enti ottengono un beneficio: l’Ente utilizzatore un beneficio economico immediato in quanto risparmia sul costo di acquisto o di noleggio del bene che avrebbe dovuto sostenere rivolgendosi ai privati; l’Ente “concedente” in quanto mette a disposizione un bene che in quel momento/periodo non utilizza ricevendo in cambio la possibilità di utilizzare beni o servizi, immediatamente o in futuro, di cui non è dotato.

Attraverso la piattaforma può nascere una vera e propria community di Enti locali (o più community territorialmente vicine) che possano collaborare non solo politicamente ma anche nella condivisione e nella gestione in comune di beni e servizi senza tuttavia aderire ad una Unione di Comuni o ad una gestione associata vera e propria.

L’obiettivo ambizioso è quello di creare una filosofia della condivisione anche nella P.A.: l’etica nella gestione della P.A. attraverso la tecnologia e l’ottimizzazione delle risorse.

Statistiche

Numero di soluzioni 898
Opinione più recente Semplice ed efficace
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?