Corso di Alta Formazione per la Progettazione e Gestione di Città e Territori Sostenibili

SostenibiliTA

Il progetto ha riguardato la progettazione e erogazione della prima edizione (attualmente in corso la progettazione della seconda edizione) del corso di Alta Formazione Progettazione e gestione di città e territori sostenibili, corso che si propone di contribuire a formare il Responsabile della Sostenibilità, figura professionale di supporto agli amministratori degli enti locali ne: la definizione di politiche e pratiche di sviluppo sostenibile capaci di soddisfare le esigenze di tipo economico, sociale e ambientale espresse dagli stakeholder della città; la gestione e il monitoraggio di tali politiche e pratiche; la rendicontazione agli stakeholder degli effetti di tali politiche/azioni intraprese.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il Corso intende contribuire a promuovere uno sviluppo equo e sostenibile facendo leva su attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico con focus sul tema Città e Territori Sostenibili utilizzando Taranto, emblema fallimento dell’attuale modello di sviluppo, come città laboratorio per la sperimentazione di un nuovo modello di sviluppo, una best practice da trasferire in altre città e territori. Il corso è destinato a dipendenti pubblici operanti presso gli enti locali, policy maker e giovani laureati. La presenza in aula di soggetti differenti (giovani e meno giovani, dipendenti di enti locali e giovani appena usciti dall’università, società civile e politici/amministratori) ha potuto avviare processi di contaminazione generando trasferimenti di conoscenza tra gli stessi discenti e ulteriori spunti di riflessione da discutere con i docenti.

Statistiche

Numero di soluzioni 1300
Opinione più recente PROGETTO UTILE E INNOVATIVO
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?