CzRM multicanale

Piattaforma dei servizi

La Città di Venezia, assieme alla sua società in-house Venis S.p.A., prevede di realizzare un sistema di gestione delle relazioni con gli utenti/cittadini (CzRM – Citizen Relationship Management) multicanale e multipiattaforma a livello metropolitano.

Si intendono erogare servizi dispositivi-transattivi (anche tramite identità digitale SPID, nodo dei pagamenti, ...) e informativi per i cittadini/imprese, che integrino tutti i canali dei servizi pubblici esistenti, inclusi quelli delle società controllate/partecipate (es. TPL, Utilities, Servizi idrici, ecc.), in un'ottica metropolitana.

Saranno predisposti, nelle aree di digital divide e avendo particolare attenzione all'inclusione sociale, diversi hot spot wifi pubblici e gratuiti, funzionali alla diffusione capillare del servizio alla cittadinanza.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La sfida è quella di promuovere e dare forma a un nuovo genere di bene comune innovativo, tecnologico, solido e condiviso, costituito da una vasta infrastruttura abilitante della pubblica amministrazione che faccia dialogare persone ed oggetti, integrando informazioni e generando intelligenza, producendo inclusione e migliorando la vita di cittadini, “City Users” e imprese. Questo passa anche, e soprattutto, attraverso il ridisegno e la modernizzazione dei servizi urbani, incentrando il design sui cittadini/utenti (anche alla luce del principio “digital first” contenuto nella recente riforma della PA). I destinatari sono i City Users dell’Area Metropolitana; in particolare la piattaforma è rivolta ai cittadini e potrà essere strumentale anche per le imprese che operano nel territorio.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente un'applicazione... utile?
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?