Decidilo tu

La prima edizione del bilancio partecipativo del comune di Pioltello. Un successo di democrazia e cittadinanza attiva.

Decidilo tu è un percorso di partecipazione attiva dei cittadini nelle scelte che riguardano la città. E’ un progetto in cui sono i cittadini e le persone che vivono Pioltello a decidere come investire una parte del bilancio comunale in opere, iniziative, acquisti. E’ un importante strumento democratico che rende tutti protagonisti nel presentare progetti e nel poterli scegliere. Un’iniziativa voluta dall’Amministrazione Comunale per coinvolgere la città nelle scelte per il futuro di Pioltello.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Decidilo tu è un importate strumento di ascolto per comprendere i bisogni effettivi e le aspettative dei cittadini, affinché mettano in campo le loro capacità progettuali, insieme a quella di creare consenso intorno a un progetto per migliorare la città. Il bilancio partecipativo è uno strumento di democrazia diretta e, in quanto tale prevede il coinvolgimento di tutta la cittadinanza. Nel caso di Decidilo tu, si è voluto ulteriormente allargare la platea per includere anche i non residenti che frequentano la città per lavoro, studio e tempo libero, che desiderano partecipare ed essere protagonisti nelle scelte per migliorare la città. Inoltre, per educare al senso civico e promuovere i valori di democrazia e partecipazione anche tra i più giovani, si è scelto di consentire il voto anche ai nati entro il 31/12/2004, quindi con 14 anni di età. E proprio i giovani sono stati tra i più entusiasti dell'iniziativa.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?