Emissione della Carta d'Identità Elettronica all'estero

Servizi per i cittadini italiani residenti all'estero

Il processo di emissione della carta di identità elettronica agli italiani residenti all'estero coinvolge 52 uffici consolari in 32 nazioni, ed è oggi attivo in Francia, Grecia, Austria, Romania, Cipro, Lituania, Estonia, Lettonia e a breve sarà esteso in Germania e in Lussemburgo. Il completamento del progetto è previsto entro il 2020/inizio 2021.

L'emissione della CIE estende i c.d. diritti di «Cittadinanza digitale» agli italiani residenti all’estero, dotandoli di uno strumento che consente l’autenticazione forte e l’accesso ai servizi online.

Il processo di emissione prevede inoltre l’integrazione tra la piattaforma di lavoro dell’operatore consolare e l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, con ricadute positive in termini di qualità del dato ed efficienza di tutti i servizi consolari erogati al cittadino, nel rispetto del principio «once only».

Obiettivi e destinatari: 
I cittadini italiani residenti in Unione Europea, Svizzera, Monaco Principato, San Marino, Norvegia, Città del Vaticano, Liechtenstein, Andorra e Islanda potranno chiedere il rilascio della CIE presso il proprio Consolato di riferimento. Il servizio è rivolto potenzialmente a tutti i cittadini italiani iscritti all'AIRE anche al di fuori del territorio europeo e comporta vantaggi anche ai Consolati italiani perché presuppone la condivisione dei dati anagrafici dei richiedenti (tramite il richiamo all'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente) con ricadute positive su tempi e modalità di erogazione di altri servizi consolari (quali iscrizione Aire, anagrafe, passaporti ecc).

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente