EMOTION - Tecnologie per la sicurezza dei bambini con emofilia

Rete tra stakeholder, connessione tra i luoghi di ricerca, industria e care partendo dai bisogni delle famiglie dei bambini emofilici.

Nell’ambito di una riorganizzazione sanitaria che prevede un’integrazione organica e strutturata tra Ospedale e Territorio, il progetto EMOTION fornisce lo strumento tecnologico, clinicamente utile ed economicamente sostenibile, per la realizzazione pratica di percorsi sanitari protetti.
EMOTION adotta un approccio metodologico innovativo, orientato alla creazione di dispositivi tecnologici di teleassistenza, teleconsulto e telemedicina che consentano di migliorare la qualità della vita dei pazienti emofilici costretti, sinora, a ricorrere con urgenza all’assistenza in centri ambulatoriali, specialistici e presso i pronto soccorso del territorio; interagisce con il SIMaRRP, Registro Regionale Malattie Rare Regione Puglia, per una maggiore efficacia del monitoraggio dei bisogni assistenziali con conseguente miglioramento dei tempi di risposta.
La tecnologia realizzata consta di un ecosistema di e-Health caratterizzato da: un dispositivo domiciliare utilizzabile dal familiare/Caregiver multisensoristico dotato di ecografo digitale, al fine di effettuare diagnosi preliminari, trasmettere in cloud le informazioni, le immagini ed i video, ricevere videoconsulto medico telematico; una soluzione di e-collaboration tra attori (pazienti, familiari, Caregivers, MMG, specialisti, ricercatori, ecc.); un sistema di interrogazione dell’intera base di conoscenza medico-scientifica sul tema, in linguaggio naturale, grazie ad un motore semantico inferenziale ed all’uso di ontologie.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?