Opinioni su "EnerSHIFT - Social Housing Innovative Financing Tender for Energy"

PROGETTO UTILE E INNOVATIVO

Un progetto molto utile in un periodo di scarse risorse pubbliche. Il modello creato da Enershift potrà essere utilizzato dagli altri Enti - siano essi Comuni, operatori pubblici dell'edilizia, ecc. - per la riqualificazione energetica dei propri edifici pubblici. Tali riqualificazioni sono spesso urgenti ma non vengono effettuate per mancanza di risorse. Enershift di propone di ovviare a questo problema attraverso uno schema finanziario che prevede l'innovativo utilizzo del Third Party Financing.

Efficienza energetica per tutti!

Il risparmio energetico che non esclude nessuno.. grazie all'autofinanziamento tramite ESCO anche l'edilizia residenziale pubblica si rinnova, attraverso un ambizioso processo di coinvolgimento degli inquilini. Altro importante passo avanti per una Liguria "low carbon"!

Sistemi Finanziari Innovativi per l'efficienza Energetica

Progetto molto utile perchè permette il raggiungimento di obiettivi di risparmio energetico molto elevati attarverso investimenti di Società private nel settore pubblico, che avrà anche il compito di effettuare il monitoraggio dei risultati. Si auspice una forte disseminazione.

Ottima idea! Ora bisogna continuare su questa strada!

Un idea ottima ottima per iniziare un nuovo futuro, speriamo che questi interventi possano continuare sulla stessa strada e moltiplicarsi

bello e utile

Progetto molto utile per la collettività

innovativo

buona pratica da prendere come riferimento per tutte le PA che cercano una soluzione per poter provvedere alla riqualificazione energetica degli immobili pubblici in assenza di fondi e senza gravare su patto di stabilità

Statistiche

Numero di soluzioni 1324
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?