European Cycling Challenge

Ladies and Gentlemen, stop your engine and start your bike!

La European Cycling Challenge è una competizione a squadre dedicata ai ciclisti urbani, che si svolgerà dal 1 al 31 Maggio 2015. Giunta alla sua quarta edizione, è una sfida fra città europee a chi percorre più km in bicicletta. La sfida è aperta a tutte le persone che abitano nelle città partecipanti o che vi si recano per motivi di lavoro, studio, divertimento o altro. Sono validi tutti gli spostamenti dove la bicicletta è utilizzata come mezzo di trasporto alternativo all’uso di auto, moto o altri veicoli. Sono quindi ammessi gli spostamenti effettuati per recarsi al lavoro, a scuola, a fare shopping, al cinema, ecc… Non sono ammessi gli allenamenti sportivi. I percorsi verranno tracciati tramite smartphone e visualizzati in tempo reale nelle classifiche di riferimento di ciascuna città e in quella generale. La città che pedalerà di più, vincerà la sfida, mentre a livello locale, ciascuna città avrà i suoi "vincitori". Lo spirito è quello di promuovere l'uso della bicicletta in maniera social, smart e divertente e di ottenere dati utili (tracce GPS) per la pianificazione urbana.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La sfida European Cycling Challenge è organizzata dalla città di Bologna (Comune di Bologna e SRM Agenzia per la Mobilità). Alle precedenti edizioni hanno partecipato numerose altre città europee, tra cui alcune città italiane (Roma, Rimini, Padova, Bolzano, Cagliari, L'Aquila, Pomezia, Zona Ovest Torino, ecc.)

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?