FREEDOO

Vivi una nuova esperienza d'acquisto

Freedoo è una applicazione che consente un processo completo di acquisto tramite smartphone nel punto vendita attraverso la lettura del qr code associato all'articolo dai negozianti affiliati. L'idea di business rientra nello sviluppo dei servizi innovativi per il commercio. Si tratta di una evoluzione/semplificazione dell'ecommerce di prossimità. Ad esso abbiamo associato altri servizi, quali la spedizione, la conversione in valuta, e altri verranno associati con l'ausilio della blockchain per il controllo della filiera. L'applicazione consente ai turisti di saltare la coda alla cassa, di comprare in autonomia, di evitare pacchi voluminosi difficili da imbarcare, di risparmiare sulle spese di trasporto, di accedere agli sconti. I negozianti avranno un nuovo sistema di vendita, potranno gestire il proprio database della clientela, sarà più visibile a chiunque abbi l’app. L'amministrazione potrà incentivare ed aiutare le piccole imprese.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il mercato di riferimento è costituito dai negozianti delle vie dello shopping, dai produttori locali, dagli artigiani di qualità e in genere dagli esercenti nei luoghi turistici e come “user” i turisti, i clienti che hanno problemi di trasporto e in generale gli ospiti degli alberghi che vogliono servizi di fascia alta. Il lancio e la distribuzione sarà organizzata in collaborazione con gli enti del territorio e con le associazioni di categoria.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?