GASeO. Portale per la Gestione delle Autorizzazioni agli Scavi e Occupazioni del suolo pubblico del Comune di Padova

Programmare e organizzare per una smart governance efficiente

GASeO è una procedura informatica per la gestione delle autorizzazioni agli scavi e le occupazioni del suolo pubblico, pensato per migliorare gli interventi urbani che riguardano le Imprese di Servizi che operano nel territorio patavino. E’ il mezzo per garantire una pianificazione sostenibile e strategica degli interventi su strada (scavi per implementazione, manutenzione delle linee elettriche, internet, gas, ecc…) attraverso un dialogo attivo e partecipato fra Ente pubblico e Aziende, seguendo il Regolamento per la salvaguardia delle pavimentazioni stradali. Il sistema rientra nella smart governance della città, basata su un approccio iniziale top down legato alla rilevazione del bisogno da parte delle imprese del territorio in quanto pensato per implementare le possibilità dei cittadini non gravando nelle loro prassi di spostamento quotidiane e fornire il massimo vantaggio dagli operatori dei servizi che operano nel territorio. La procedura mette in contatto telematico i Settori Manutenzione, Verde Pubblico, Polizia Municipale e SS.II.TT., per quanto rigurada la comunicazione interna della PA. Allo stesso modo, mette in contatto i Settori stessi con le Imprese di servizi del territorio, iscritte al sistema, garantendo il rispetto del Codice della salvaguardia delle pavimentazioni stradali comunali e una costante collaborazione. La procedura informatica per le imprese è dotata di un vademecum per l’iniziazione della procedura e permette di avere informazioni in tempo reale sugli step d’approvazione, favorendo la trasparenza dell’azione pubblica

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il Comune di Padova è un punto di snodo importante del Nord Est, è densamente popolato, ospita una cittadinanza (momentanea)universitaria e rappresenta un’ambita meta turistica e di lavoro. E’ quindi fondamentale la gestione intelligente degli scavi che vanno ad interagire con le possibilità di smart mobility che l’utente può scegliere per svariate situazioni quotidiane. Il contesto di riferimento mette in evidenza come fosse indispensabile la soluzione, in quanto le richieste preventive che provengono da imprese e privati ammontano a circa 7.000 l’anno, di cui il 90 % circa da imprese (Aps, Telecom, Enel e Fastweb). L’ufficio G.A.S: 1) accoglie dai soggetti erogatori di pubblici servizi, Enti Pubblici e Settori del Comune i loro programmi annuali che interessano il suolo e il sottosuolo stradale; 2 )analizza le richieste, indice una conferenza di servizi tra tutti i soggetti concessionari coordinando e distribuendo le attività dei diversi enti in un crono programma, con lo scopo di ridurre al minimo ed ottimizzare il numero di interventi sul suolo e sottosuolo. Per motivi di reale urgenza determinata da forze di causa maggiore è previsto il rilascio di autorizzazioni d’urgenza. Anche per questo l’autorizzazione è valida 6 mesi, entro i quali il soggetto autorizzato può effettuare l’intervento richiesto per garantire all’Amministrazione di poter il minor danno alla cittadinanza e agli uffici pubblici di riferimento, dando il miglior supporto alle imprese in caso di imprevisti e garantendo lo sviluppo di una smart governance nelle relazioni fra pubblico e privato. Indirettamente questo servizio garantisce alla città e ai cittadini di poter sfruttare tutte le potenzialità delle nuove tecnologie o soluzioni per i servizi, dalla rete web alla gestione delle acque e dell’energia.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?