Genitori connessi

Genitori ed educatori apprendono linguaggi e strumenti del web per interagire meglio con i ragazzi

Due tra le figure di spicco delle scienze umane in Italia, Paolo Ferri e Stefano Moriggi, svolgono un percorso di Academy su cittadinanza digitale, orientamento nel web, strumenti, linguaggi e comunicazione digitale per formare 30 tutors volontari individuati tra genitori, insegnanti ed educatori.

Questi, a loro volta, trasmettono le conoscenze e competenze acquisite a gruppi di 50/60 genitori di studenti degli istituti comprensivi.

Ogni gruppo di genitori frequenta quattro incontri formativi di circa due ore e mezzo l'uno presso l'istituto comprensivo di appartenenza dei figli.

Al termine del percorso che lungo il biennio 2017-2019 arriverà a toccare tutti i 12 istituti comprensivi della città, saranno raggiunti e formati 1000 genitori.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Guida all'orientamento dei genitori nel mondo della rete per capire come indirizzare i ragazzi a cogliere le opportunità di arricchimento, di informazione, di socializzazione e di gioco evitando i rischi di manipolazione, violenza verbale, bullismo ed adescamento. Sviluppo delle competenze di genitori ed educatori nei linguaggi e strumenti digitaliper guidare, affiancare ed assistere i ragazzi nel loro utilizzo a casa ed a scuola. Padronanza dell'espressione "cittadinanza digitale", dell'esigenza di promuovere il pieno esercizio nei suoi diritti e doveri.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?