GeoSign

Certifica e traccia le attività dei tuoi dipendenti, “dove, cosa e quando” anche da remoto.

Il processo è stato disegnato a partire dall’integrazione applicativa tra Webadi, sistema di gestione delle agende e delle prestazioni da erogare degli operatori Socio Sanitari di OSA Coop, la soluzione GeoSign di Infocert che consente di apporre firme elettroniche semplici e qualificate (firma digitale) inserendo in queste ultime i dati raccolti dal sistema GPS presente nel Phablet in uso all’operatore e il gestionale mDM, di Mawgroup. L’integrazione delle soluzioni permetterà ad OSA di dematerializzare l’intero processo di Assistenza Sanitaria Domiciliare, end to end dando al documento finalizzato prodotto dall’applicativo WebADI pieno valore legale. La firma digitale georeferenziata consente di rendere evidente non solo chi ha erogato la prestazione domiciliare (il titolare del certificato) ma anche dove è stata erogata e la marca temporale ne sancisce legalmente il momento. Attraverso GeoSign l’operatore potrà raccogliere la firma elettronica semplice del paziente o, nel caso il paziente ne sia impossibilitato, la firma elettronica semplice della persona in presenza in quel momento sul proprio Phablet, e controfirmare il documento prodotto da WebADI (Foglio Firma) con firma digitale georeferenziata. Oltre alle firme elettroniche semplici e digitali georeferenziate, GeoSign consente di raccogliere le immagini della cartella clinica domiciliare del paziente integrando ulteriormente prestazioni, momento e operatore che le ha erogate. Con la firma digitale georeferenziata il dato di geolocalizzazione viene legato al documento digitale, certificando il luogo della sua creazione e sottoscrizione. La firma elettronica semplice viene raccolta tramite il grafo apposto dal paziente o dalla persona in presenza; in questo caso vengono raccolte anche le generalità della persona in presenza se questa non è quella comunicata in fase preliminare di assegnazione dell’assistenza domiciliare al paziente da parte della Azienda Sanitaria. Il documento dematerializzato finalizzato da GeoSign viene restituito alla APP WebAdi che si preoccupa della sua trasmissione al server centrale corredato dai metadati di indicizzazione. Il server invia il documento al sistema documentale mDM, corredato dai metadati necessari alla sua gestione applicativa. In mDM il documento verrà protocollato, reso disponible agli operatori OSA e successivamente alle ASL per la rendicontazione delle prestazioni erogate. Il documento digitale verrà inoltre inviato da mDM al sistema di conservazione digitale di InfoCert tramite integrazione applicativa.

BENEFICI savings nei costi di gestione e stoccaggio della carta (eliminazione attività back office e riallocazione risorse) savings in termini di tempo (gestione amministrativa più snella) certificazione dell’intervento dell’OSS presso il domicilio dell’assistito (processo TRUST) maggiore governance del processo di assistenza domiciliare da parte di OSA aumento del livello di accountability nei confronti delle ASL

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il processo è stato disegnato a partire dall’integrazione applicativa tra Webadi di OSA Coop, la soluzione GeoSing di Infocert in collaborazione con eTuitus e il gestionale MDM (Maw Document Management), di Mawgroup. L’integrazione di dette soluzioni permetterà ad OSA di dematerializzare e georeferenziare il «foglio firma», documento che attesta l’avvenuta prestazione degli OSS di OSA Coop. presso il domicilio dell’utente. Attraverso GeoSign l’operatore potrà raccogliere la firma elettronica (grafo) del paziente sul proprio Phablet, e controfirmare il rapporto con «firma digitale georeferenziata».

Statistiche

Numero di soluzioni 1324
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?