Gestione telematica del modello semplificato e unificato per la richiesta di autorizzazione unica

Una semplificazione vera: il caso dell'Autorizzazione Unica Ambientale

Dal 13 giugno 2013 è in vigore il DPR 13 marzo 2013 n. 59 (Regolamento recante la disciplina dell’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale). Il Regolamento introduce l’Autorizzazione Unica Ambientale, con una durata pari a 15 anni, in sostituzione di 7 titoli abilitativi (autorizzazione agli scarichi, acque di vegetazione e sanse umide, emissioni in atmosfera per gli stabilimenti, emissioni in atmosfera in deroga, impatto acustico, utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura e operazioni di recupero di rifiuti non pericolosi). Il Regolamento, nell’ambito delle disposizioni transitorie, stabilisce che fino all’adozione ministeriale e regionale del modello semplificato ed unificato per la richiesta di AUA, le domande per l’ottenimento dell’AUA sono comunque presentate al SUAP che le trasmette immediatamente e in modalità telematica alle Autorità competenti (Province) e agli altri soggetti interessati verificandone, in accordo con le Province, la correttezza formale. Ad oggi la modulistica unificata nazionale AUA, in corso di predisposizione nell’ambito del Tavolo Istituzionale coordinato dal Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) del Ministero della Semplificazione e della PA, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, le Regioni Lombardia, Emilia Romagna e Marche, Anci, UPI, non è stata ancora adottata.

Regione Lombardia, in esito dei lavori tecnici del Tavolo regionale permanente in materia di AUA, attivato nell’ottobre 2013, cui partecipano Unioncamere Lombardia, ANCI Lombardia e Unione delle Province Lombarde e le principali associazioni di categoria di settore, ha adottato il modello unificato di AUA, composto da una parte generale, che semplifica e ottimizza le informazioni generali necessarie, e dalle sette schede relative ai titoli accorpati dall’AUA, redatte in base a principi di semplificazione e razionalizzazione dei contenuti informativi in funzione della gestione telematica del procedimento AUA. Il modello unificato AUA, disponibile gratuitamente on line nel sistema MUTA di Regione Lombardia (www.muta.servizirl.it), consente ai gestori di impianti AUA di presentare telematicamente la domanda di autorizzazione, in modalità sia on line sia off line, coadiuvati da servizi di supporto alla compilazione (menù a tendina, tasti di ricorsività, funzioni di precompila dati e di editing geografico, tabelle di ausilio del calcolo degli oneri istruttori), ed integrando automaticamente informazioni e documentazioni già disponibili presso la PA. Regione Lombardia ha adottato, inoltre, le specifiche tecniche di interoperabilità che definiscono le modalità telematiche per la comunicazione e il trasferimento di dati tra tutti i soggetti coinvolti nel procedimento AUA.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?