IHCS

Innovative Health Care System

IHCS (Innovative Health Care System) è un sistema di telemedicina per il monitoraggio e la riabilitazione domiciliare di soggetti deboli affetti da disturbi cognitivi o da patologie cronico degenerative e neurodegenerative rare o l’Alzheimer. Il sistema sarà composto da una piattaforma di acquisizione ed elaborazione di segnali audio-video, che consentirà di erogare servizi innovativi quali la teleassistenza socioterapeutica, la geolocalizzazione indoor ed outdoor, la fruizione di attività riabilitative, effettuare diagnosi per valutare il decorso di patologie rare tramite la rilevazione del movimento oculare e il test del finger tapping, monitorare il dolore percepito. Ogni elemento descritto sarà integrato nella piattaforma modulare e customizzato attraverso specifiche fasi di co-progettazione, sulla base degli “User needs”, che costituiscono il punto di partenza delle attività di progetto. Le diagnosi effettuate a domicilio saranno trasmesse ad un Centro Servizi specializzato in teleassistenza che avvierà la segnalazione repentina al verificarsi di stati di allarme.

Descrizione dei bisogni che si è inteso/si intende soddisfare e dei destinatari del progetto: 
Il progetto nasce dai fabbisogni espressi dalle due utenze finali coinvolte. - PROGETTO “ReteVita” Il progetto, attraverso la telemedicina, intende portare la tecnologia sanitaria a casa delle persone per svolgere servizi socio sanitari innovativi: le patologie cronico-degenerative colpiscono infatti sempre più persone anziane, con gravi problemi fisici ed economici, ed inevitabile maggiore richiesta di assistenza. - RILEVAZIONE DI SEGNALI BIOLOGICI PER LA PREVENZIONE E RIABILITAZIONE DELLA DISABILITA' SENILE Il progressivo estendersi della vita media ha comportato la necessità di gestire situazioni patologiche favorite dall'invecchiamento. L'assistenza medica domiciliare appare il sistema ottimale per la prevenzione dell'ospedalizzazione e l'aggravamento della malattia, sebbene a tutt'oggi permanga la centralità delle strutture di ricovero con ricadute sociali estremamente negative. Esempi applicativi appaiono ad esempio sistemi di pre-allarme con possibilità di correzione posturale per l’evitamento delle cadute. Tali sistemi andrebbero progettati sulla scorta di modificazioni elettromiografiche ed elettroencefalografiche predittive dell’evento caduta, con raccolta centralizzata dei segnali, visualizzazione dell’evento e messa in atto di protocolli di apprendimento motorio.
Descrizione del team/partnership di progetto, delle risorse e delle competenze: 
Piccole e medie imprese (PMI): imprese che operano nel settore delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, unite nel raggruppamento di rete "RES AGIRIS", soggetto proponente del progetto IHCS ”: “Intervento cofinanziato dall’U.E. – P.O. FESR Regione Puglia 2007- 2013 – Asse I – Linea di Intervento 1.4 – Azione 1.4.2 - Bando Apulian ICT Living Labs – Supporto alla crescita e sviluppo di PMI specializzate nell’offerta di contenuti e servizi digitali -Investiamo nel vostro futuro”.: - IRIS di De Rocco G. & C. S.n.c.; - BioResult S.r.l.; - A.M.T. Services S.r.l.. Le PMI si sono occupate della realizzazione dei moduli di loro competenza. I laboratori di Ricerca: - Consorzio CETMA; - MATRIX S.p.a.; - Laboratorio di Informatica Industriale del Politecnico di Bari. I laboratori di ricerca hanno supportato le PMI nella realizzazione dei moduli di loro competenza, fornendo il know how specialistico necessario. I rappresentanti dell’utenza finale: - UNIVERSITA' DI BARI DIPARTIMENTO SBMNOS - Società Cooperativa Sociale "CONSORZIO EMMANUEL" O.n.l.u.s. hanno utilizzato il sistema coprogettando e guidando la realizzazione delle soluzioni in virtù delle specifiche esigenze.
Descrizione della tecnologia adottata identificando gli elementi di interoperabilità: 
Il sistema è costituito da una piattaforma web dalle componenti domiciliari: Riabilitazione cognitiva; Localizzazione Outdoor; Videoconferenza; Localizzazione Indoor; IAPS system; Eye tracking; Finger tapping; Disfalgia; Monitoraggio del dolore.Le diagnosi effettuate a domicilio sono trasmesse ad un centro servizi attraverso una piattaforma cloud-based, in grado di garantire servizi di sicurezza avanzata, disaster recovery e la condivisione delle informazioni secondo vari livelli di accesso. Il middleware di communication/integration è stato realizzato utilizzando un componente ESB (Enterprise Service Bus), basato sulla piattaforma open-source (Apache/Synapse). Il middleware espone i principali protocolli di comunicazione esistenti attraverso un "trasport-layer" che permette la comunicazione tra componenti di front-end (producer/applicazioni) e back-end (rdbms, legacy system, WS-based SOA), o back-end/back-end. Al momento sono utilizzate le connessioni sul canale HTTP/HTTPS via api REST o WS, mail (SMTP), file system/FTP (VFS), ma sono disponibili anche le connessioni per IM (Instant Message) via XMPP ed il canale SMS (al momento in fase di test per la localizzazione outdoor, su un canale dedicato non accessibile dall’ESB).
Descrizione del time to market della soluzione intesa come trasferibilità: 
Attualmente il sistema è utilizzato dalle utenze finali che erano coinvolte in fase di sperimenazione e con le stesse si sta procedendo a innovazioni incrementali del servizio. Acquisito dalla società THCS insieme ad altri asset alcune componenti del sistema sono attualmente utilizzate anche nell'erogazione del servizio di assistenza domiciliare pubblica della provincia di Brindisi. Inoltre, al momento è forte la spinta alla commercializzazione e per entrare in nuovi mercati internazionali come ad esempio gli USA che non hanno un servizio sanitario nazionale e si sono mostrati interessati ad offrire servizi di telemedicina a costi contenuti ai propri assistiti. Un altro campo della nostra tecnologia è la telemedicina applicata agli ospedali rurali. In Italia, ma soprattutto all’estero i dirigenti degli ospedali rurali cercano sistemi per rafforzare la loro offerta di servizi per servire le loro comunità e mantenere i pazienti più vicino a casa e sono in corso attività di promozione del servizio finalizzate ad conquistare tali mercati.
Descrizione degli investimenti stimati per la valutazione di sostenibilità: 
Sono state ideate metodologie di vendita differenti in funzione dei diversi utenti target a cui le componenti del sistema si rivolgono (enti socio- sanitari, strutture ospedaliere, privati cittadini, associazioni e comunità), tuttavia non si cerca di vendere il prodotto in se ma di rendere fruibile la piattaforma realizzata ed erogare i servizi dietro un acquisto del servizio non del software, in modalità SaaS. Le componenti del sistema si configurano come modulabili per cui il costo del servizio si ricava da un’analisi delle componenti adottate dall’ente, dalle strumentazioni necessarie e, nel caso di enti, dal numero di utenze che prevedono di attivare al crescere delle quali si riuscirebbe a garantire all’acquirente un risparmio derivante da economie di scala

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?