Il Piano di Mitigazione delle emissioni di CO2 del Politecnico di Milano per attuare e rendicontare le azioni volte a contrastare il cambiamento climatico

Goal 13 “Climate change” - Il contributo di PoliMi: impegni precisi e rendicontabili, un’esperienza “ripetibile”

Il Piano di Mitigazione del Politecnico di Milano presenta il quadro metodologico per la definizione e successiva verifica degli impegni di riduzione delle emissioni di CO2 dell’Ateneo, e costituisce la base conoscitiva necessaria per l’assunzione di impegni formali di contenimento delle emissioni. Il Piano, per redigere il quale è stato necessario preventivamente realizzare l’inventario delle emissioni di CO2 dell’Ateneo, illustra una prima valutazione dell’effetto di riduzione di tali emissioni derivante da dieci tipi di interventi nei settori strategici dell’energia e dei trasporti. Il documento propone quindi impegni di riduzione delle emissioni di CO2 dell’Ateneo, rispetto all'anno di riferimento 2015, per gli anni 2025 (-25%) e 2030 (-35%). Il Piano è stato approvato come indirizzo politico dal Senato Accademico all'inizio del 2019 e i lavori di attuazione sono già stati avviati.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il Piano di Mitigazione è uno strumento essenziale per permettere agli atenei di fornire il loro contributo al grande sforzo globale necessario per raggiungere gli obiettivi previsti dall'Accordo di Parigi, dalla recente proposta 2050 Long Term Strategy della Commissione EU e dall'Agenda 2030. I destinatari sono gli Organi di governo degli atenei e tutte le strutture interessate dal processo trasversale definito per la quantificazione, il monitoraggio e la riduzione delle emissioni di CO2. Il Piano prevede inoltre il coinvolgimento attivo dell’intera comunità universitaria con ricadute anche dal punto di vista didattico e della ricerca. La metodologia sottesa alla redazione del Piano POLIMI, anche grazie al confronto e alla condivisione di buone pratiche in materia all'interno del GdL Cambiamenti climatici, che coordiniamo, della RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile), si ritiene sia facilmente replicabile da altre università (in generale da pubbliche amministrazioni).

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?