Il primo elenco regionale in materia di sottoprodotti

L’Elenco regionale sottoprodotti è la principale misura della Regione Emilia-Romagna per ridurre la produzione dei rifiuti "industriali"

Il regime dei sottoprodotti rientra a pieno titolo tra le misure di prevenzione e contribuisce alla dissociazione della crescita economica dalla produzione di rifiuti e riduce il consumo di materie prime.

I sottoprodotti sono residui di lavorazione che, se soddisfano le condizioni richieste dalla normativa, non sono rifiuti e possono essere utilizzati nello stesso o in altri processi di produzione o di utilizzazione.

Per attestare il riconoscimento dell'osservanza di buone pratiche tecniche e gestionali la Regione Emilia-Romagna ha istituito l’Elenco regionale dei sottoprodotti.

L’Elenco rappresenta un sistema di riconoscimento che ha lo scopo di favorire l'utilizzo dei sottoprodotti, in un'ottica di collaborazione costruttiva tra pubblico e privato per dare maggiori certezze e sicurezza agli operatori economici.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Obiettivo del progetto è contribuire alla transizione verso un modello di sviluppo centrato sul riconoscimento del grande valore delle materie prime, che devono essere risparmiate, sull’importanza del recupero dei rifiuti e della conservazione del capitale naturale. L’Elenco regionale sottoprodotti nasce infatti dall’esigenza di ridurre la produzione di rifiuti speciali (cioè provenienti dal sistema produttivo) promuovendo la classificazione dei residui di lavorazione come sottoprodotti. Per poter raggiungere tale obiettivo, ormai ineludibile, occorre rispondere ad un bisogno più volte reclamato dal mondo imprenditoriale ovvero avere certezze circa la legittimità del proprio operato. I destinatari della misura sono tutte le imprese ubicate in Regione Emilia-Romagna ma occorre sottolineare che tale modello è immediatamente replicabile anche nelle altre Regioni italiane e ciò potrebbe determinare quindi impatti e ricadute positive sull’intero mondo produttivo nazionale.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?