INNOVAALab

Sistema di telemedicina per l’assistenza medica a domicilio e rilevazione del rischio di caduta con strumenti indossabili

Il progetto si è sviluppato in un contesto di “Ambient Assisted Living” ed ha avuto come obiettivo realizzativo di permettere e garantire il benessere fisico dell’utente finale, rendendo disponibili, all’interno della loro abitazione, tutte le strumentazioni necessarie a facilitare il monitoraggio dei parametri medici e l’accesso alle cure specialistiche, per fornire una soluzione globale all’utente anziano più avanti nell’età, a partire dal suo contesto abitativo ordinario. Contemporaneamente si è voluta ottenere una rilevazione con alto grado di attendibilità dell’evento caduta per consentire in futuro di individuare in anticipo le condizioni che lo determinano, consentendo un intervento tempestivo che possa evitarlo o quanto meno contrastarlo riducendone gli effetti. Per arrivare a questo scopo è utilizzata la rilevazione elettromiografica di pattern muscolari dell’arto inferiore, fornendo indicazioni che possono essere integrate con dati relativi a parametri cardiaci (frequenza cardiaca, ECG) e posturali.

Descrizione dei bisogni che si è inteso/si intende soddisfare e dei destinatari del progetto: 
Le cadute sono eventi accidentali associati a costi medici e sociali elevati e aggravamento della invalidità connessa all’età senile e alle patologie neurodegenerative. Ogni anno, il 33% degli anziani subisce gli effetti di una caduta, e purtroppo in gran parte dei casi tali eventi sono ricorrenti. La caduta accidentale à causa dell'87% di tutte le fratture dell'anca, che si traducono spesso in immobilità e frequente ricovero e istituzionalizzazione. Considerando l’aumento esponenziale della popolazione anziana e quindi il prevedibile aumento delle lesioni e patologie conseguenti a caduta, vi è la necessità di strategie di rilevamento tempestivo e prevenzione per ridurre i rischi associati. La co-attivazione muscolare agonista-antagonista è un pattern elettromiografico suggestivo di rischio di caduta. Questo parametro si è infatti dimostrato predittivo della performance motoria in prove di equilibrio dinamico, e potrebbe rivelarsi un indicatore sensibile del peggioramento del controllo posturale che precede la caduta. Molte cadute nell’anziano sono fra l’altro connesse ad eventi cardiovascolari, che possono essere anche monitorati da dispositivi digitali non invasivi. Il monitoraggio di entrambi i parametri, può favorire l’individuazione dei momenti critici precedenti l’evento caduta, o almeno può comportarne la tempestiva segnalazione al fine dell’esperimento immediato delle pratiche di soccorso.
Descrizione del team/partnership di progetto, delle risorse e delle competenze: 
I partner di progetto sono: eResult s.r.l., Finabita s.p.a., Sabacom s.r.l., Laboratorio di sistemi informativi e Laboratorio di Progettazione di sistemi elettronici - Politecnico di Bari, Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi. eResult e Sabacom hanno messo a disposizione le proprie competenze in materia di sviluppo software, la prima nella costruzione di una piattaforma integrata per gestire l'intera mole di dati grezzi generata dai sistemi di campo, la seconda nello sviluppo di un sistema gestionale per il trattamento dei dati sanitari e di telemedicina. Finabita ha apportato competenze nella gestione e trattamento dell'anziano, e nella rilevazione del fabbisogno nel rispetto di etica e privacy. Il Politecnico di Bari ha lavorato per estrarre un paradigma di cammino normale e pattern di cammino alterato e rischio di caduta mediante lo studio integrato della contrazione muscolare di agonista-antagonista degli arti. Il CNR-IMM ha messo a disposizione la propria competenza fornendo tutte le tecnologie e i sensori indispensabili al buon esito del progetto.
Descrizione della tecnologia adottata identificando gli elementi di interoperabilità: 
Il progetto InnovAALab ha consentito la realizzazione di un sistema innovativo di servizi di telemedicina in grado di assistere i pazienti presso il proprio domicilio, mediante l’utilizzo domestico di strumenti di misura dei parametri fisiologici di interesse clinico, integrati funzionalmente in un dispositivo utilizzabile autonomamente dal paziente e/o da eventuali assistenti domiciliari. Contemporaneamente è stato messo a punto, avvalendosi di tecnologie innovative, un sistema di rilevazione del rischio di caduta attraverso l’analisi combinata EEG/EMG. Il livello di acquisizione ed elaborazione dei parametri fisiologici e medicali si occupa di rilevare i parametri fisiologici e medicali di interesse dell’assistito, processare i parametri rilevati e trasmettere le rilevazioni al server centrale. Esso comprende quindi un insieme di dispositivi hardware per la rilevazione dei parametri fisiologici e medicali che costituiscono la “valigetta” e un insieme di gateway che si occupano di gestire l’interazione tra l’assistito e i dispositivi, processare i dati e trasmetterli al server centrale. Sono stati usati strumenti medicali e kit tecnologici standard, i quali grazie alla modularità della piattaforma software OMNIACARE di eResult sono stati resi interoperabili mediante l’impiego di uno strato software di interfaccia e condizionamento dati che ha mascherato la complessità ed eterogeneità delle tecnologie impiegate.
Descrizione del time to market della soluzione intesa come trasferibilità: 
Il progetto InnovAALab rientra in una strategia di valorizzazione economica di più ampio respiro già posta in essere con i partner industriali. In particolare con FINABITA per quanto concerne la possibilità di dare una risposta nell’ambito dell’housing sociale, alle categorie di coloro che possiamo definire “fragili” ovvero anziani e/o disabili, in modo da consentire loro di prolungare la vita nella propria abitazione, e con SABACOM per quanto concerne la gestione della cartella clinica e la telemedicina per il controllo da parte del personale medico. Il progetto si va infatti ad innestare, quindi nella più ampia progettazione di un business plan per la valorizzazione di OMNIACARE, che vede con i risultati del progetto InnovAALab un arricchimento in termini di funzionalità. Gli obiettivi del progetto non sono tuttavia omogenei, e vanno pertanto definite due modalità di approccio. Il primo obiettivo che possiamo indicare come “prevenzione della caduta” ha sostanzialmente un risultato di ricerca che necessita di ulteriori fasi di approfondimento in termini di ricerca e sperimentazione. Il secondo obiettivo che indichiamo come “valigetta multisensore” ha prodotto dei risultati che possono procedere alla industrializzazione.
Descrizione degli investimenti stimati per la valutazione di sostenibilità: 
Per quanto concerne la prevenzione della caduta i risultati ottenuti, seppur incoraggianti, non sono al momento stimabili in un un’ottica di valorizzazione economica. Per ottenere infatti un prodotto per la prevenzione della caduta che possa essere immesso sul mercato occorre proseguire la ricerca scientifica e la sperimentazione avviate con il progetto InnovAALab. Per quanto concerne il livello di monitoraggio domiciliare, potenzialmente, la piattaforma realizzata permette la fornitura di una grande varietà di servizi, non solo legate alla telemedicina, ma anche ad altri settori. La fornitura di servizi a livello dei singoli appartamenti o di residenze collettive e la possibilità offerta agli anziani di accedervi autonomamente costituiscono un mercato potenziale in crescita e di dimensioni notevoli.

Le ultime soluzioni pubblicate