Internetopoli

Internet è un gioco

Internetopoli (www.internetopoli.it) è una web-app dedicata alla “città di Internet”, concepita come strumento ludico-didattico per gli insegnanti della scuola primaria (7-11 anni), da usare in classe, con il supporto di una LIM. Propone un percorso da "navigare" in classe, alla scoperta degli aspetti importanti della città della Rete (funzionamento, storia, organizzazione, social network, tutela privacy, risorse, contenuti online, smart city e internet delle cose), attraverso otto livelli di gioco che includono testi, quiz interattivi, video tutorial, cartoni animati, inserti di film. È fornita di una guida per il docente.

La chiave di spiegazione è la metafora della città: come ogni casa di una città ha un indirizzo preciso, anche ogni computer e oggetto connesso in rete ha un suo indirizzo unico; ha la sua piazza per incontrarsi e discutere: i social network, e così via.

È una chiave semplice per spiegare sia gli aspetti tecnici sia quelli più pratici e per introdurre concetti nuovi, come “Internet delle cose” o per parlare di “cittadinanza digitale”.
Internetopoli è stata scaricata da oltre 6000 scuole di tutta Italia e, in occasione dell’Internet Day (29/4/2016), è stata inserita tra le iniziative promosse direttamente dal Miur.
Oggi è parte di un progetto di "peer education" Let’s Bit! (www.ludotecaregistro.it), in cui gli studenti degli istituti superiori sono “tutor di Internetopoli” nelle classi primarie.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Obiettivi: aumentare la conoscenza e le competenze necessarie a muoversi nel del mondo digitale e a sfruttarne le opportunità; approfondire la conoscenza della Rete e del suo funzionamento per stimolarne un uso corretto e consapevole. I principali destinatari sono gli scolari dai 7 agli 11 anni: cominciano già a usare la rete, ma spesso nessuno degli adulti che li circondano è in grado si educarli a questo. Il progetto si propone di aiutare a colmare questo vuoto e si colloca come strumento ludico-didattico per le scuole primarie, gratuitamente a disposizione degli insegnanti (che costituiscono un target secondario, avendo spesso bisogno di essi stessi di formazione in questo campo), per guidarli nel percorso educativo verso i loro alunni sull'uso della Rete e del mondo digitale. Inoltre, inserito nel progetto di peer education Let'sBit! interessa anche gli adolescenti, studenti delle superiori e al tempo stesso giovani docenti degli scolari, inducendoli ad approfondire i temi proposti.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?