La tua ASL a portata di mano

Facile, accessibile e dinamico. Nasce il nuovo sito della ASL Roma 1.

“La tua ASL a portata di mano” nasce con l’obiettivo di creare un canale di comunicazione facile, accessibile e dinamico tra l’Azienda sanitaria e i cittadini/utenti. Per facilitare la “navigazione” è stato creato un template ad hoc, grazie a cui è possibile individuare immediatamente gli spazi dedicati alle risposte che vengono cercate, orientando allo stesso tempo i bisogni di salute e incentivando i corretti stili di vita e la diffusione della cultura della prevenzione. Per migliorare l’accessibilità tutte le strutture presenti sul territorio di competenza dell’Azienda sono state opportunamente georeferenziate e le pagine collegate ai profili social, Facebook e Twitter, già da tempo attivi. Infine per garantire massima trasparenza anche la sezione dedicata ai “Bandi di gara e contratti” è stata semplificata: le informazioni sullo stato delle procedure sono immediatamente visibili e specificano anche la sostenibilità ecologica e sociale dei servizi richiesti.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il progetto proposto è stato pensato per tutti i cittadini, nessuno escluso. Dall'età all’identità di genere ogni utente che si appresta a cercare un’informazione all’interno del portale può trovare il suo spazio, dove avere quello che gli occorre. Si tratta a tutti gli effetti di un "contenitore orizzontale", aperto a tutti e pronto ad accogliere chiunque abbia bisogno di sostegno oppure cerchi semplicemente un indirizzo o un numero di telefono. Per questo la ASL Roma 1 ha pensato di cogliere le novità che il variegato panorama della comunicazione offre integrando le opportunità che arrivano dal mondo 2.0, sempre nell’ottica di avvicinare gli utenti usando i mezzi al passo con i tempi.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente un'applicazione... utile?
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?