L’ascolto attivo finalizzato. Triage e patto di responsabilità col cittadino

"Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere" - Gandhi

La crisi economica dell’ultimo decennio ha fatto emergere situazioni di disagio, povertà, esclusione. La congiuntura non favorevole, unita alle carenze di risorse della PA, impone un rimodellamento ed una ricalibrazione di alcuni servizi offerti al cittadino. L’idea è quella di uno sportello dedicato che privilegi il rapporto diretto con il cittadino mediante un servizio incentrato sull’ascolto e sull’orientamento dello stesso territorio, in relazione alle singole necessità.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La crisi economica ha esacerbato le situazioni di difficoltà di alcune categorie di cittadini e stranieri, evidenziandone i processi di marginalizzazione e di esclusione dalla cittadinanza attiva. Le persone colpite dalla crisi hanno difficoltà ad intraprendere un percorso di stabilizzazione della propria condizione e di riemersione. Essi, portatori di bisogno di diversa natura, casa, lavoro e salute, rivolgono a più enti pubblici, sul territorio le loro, talvolta pressanti richieste. Gli enti pubblici presenti sul territorio devono adottare soluzioni concrete che consentano risposte altrettanto concrete elaborando metodologie appropriate e prassi procedurali

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?