Mantova Resiliente : Linee guida per l'adattamento climatico

I cambiamenti climatici sono una realtà, il Comune di Mantova si prepara ad affrontarne gli impatti

Le “Linee guida per il piano di Adattamento della città di Mantova” hanno l’obiettivo generale di aumentare la resilienza del territorio mantovano rispetto agli impatti del cambiamento climatico, definendo strategicamente i punti chiave, procedurali e fisici, dell’adattamento climatico nella città di Mantova. Lo studio, letto in chiave strategica, si pone alla base della redazione puntuale di un vero e proprio “Piano Clima” per la città, individuando le caratteristiche peculiari del territorio e della conformazione spaziale della città e proponendo azioni specifiche volte all’adattamento. Lo studio effettuato ha definito un abaco di soluzioni, anche naturali, in ottica di resilienza ed adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici. Il percorso si è svolto con il supporto ed il coinvolgimento dei principali portatori di interesse della città.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

L'obiettivo principale dello studio è quello di individuare soluzioni sia naturali che tecnologiche che aumentino la resilienza del territorio ai cambiamenti climatici, agendo in via prioritaria nelle aree maggiormente critiche rese note dallo studio condotto. I principali destinatari dello studio sono principalmente i soggetti pubblici chiamati ad intervenire in risposta agli eventi estremi conseguenti il cambiamento climatico in atto quali Enti locali, agenzie territoriali, gestori del territorio, ordini professionali. I destinatari finali sono tutti i cittadini del territorio.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?