Metabolink – Monitoraggio degli stili di vita e di disturbi del metabolismo

Piattaforma di Telemedicina per il monitoraggio da remoto di soggetti fragili, anziani e pazienti affetti da patologie croniche.

Il progetto è stato realizzato all’interno del Bando PCP fase I della Regione Puglia e successivamente sperimentato all’interno del Bando PCP fase II presso il partner scientifico ‘IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di S. Giovanni Rotondo (FG)‘. L’obbiettivo del progetto è la realizzazione di servizi per il miglioramento della qualità della vita indipendente delle persone fragili, in uno scenario in cui il numero di persone anziane, disabili o con malattie croniche sta aumentando a causa dell’aumento della durata della vita e contemporaneamente occorre tenere sotto controllo la spesa sanitaria pubblica. A fronte di tali esigenze è stata realizzata una piattaforma di servizi finalizzati al controllo continuativo a distanza dello stato dei pazienti, attraverso l’introduzione di strumenti fortemente innovativi, quali:
- Strumenti a tecnologia avanzata per la rilevazione di parametri vitali (es. pressione arteriosa, frequenza cardiaca, temperatura corporea, glicemia, etc.) dotati di interfacce per il collegamento wireless con i dispositivi mobili;
- Un software (in forma di app) per il paziente per gestire in modo facilitato il proprio piano di cura e per l’inoltro dei parametri vitali a un apposito Centro Servizi attrezzato con personale adeguato;
- Un Centro Servizi che tramite un’applicazione web è in grado di monitorare i piani di cura e le misurazioni inviate dai pazienti, con una consultazione continua da parte di personale sanitario specializzato.

Descrizione dei bisogni che si è inteso/si intende soddisfare e dei destinatari del progetto: 
La piattaforma Metabolink si configura come un sistema informativo completo che consente di creare una rete organizzativa multidisciplinare, integrata tra ospedale/struttura sanitaria/caregiver e territorio per l’assistenza e cura dell’anziano fragile o cronico ed assicuri il follow up attraverso un continuo monitoraggio e successiva rivalutazione clinica dello stato di salute. Tra gli obiettivi più rilevanti il sistema offre la possibilità di: 1.Definire nuovi modelli organizzativi di assistenza e cura, con monitoraggio continuo dei dati clinici del paziente; 2. Consentire una migliore appropriatezza della cura, evitando accessi/ricoveri impropri alle strutture riducendo quindi le ospedalizzazioni, decrementando la degenza media, riducendo le mortalità e migliorando la qualità di vita dei pazienti; 3. Favorire la partecipazione attiva e consapevole (enpowerment) del paziente nel miglioramento del proprio stato di salute; 4. Consentire un preciso ed efficace controllo da remoto basato su device elettromedicali in grado di collegarsi ai centri di controllo attraverso applicazioni mobile; 5. Attivare il supporto interattivo ai soggetti coinvolti tramite un centro servizi (Medici, Pazienti, CareGiver). In tale contesto è possibile considerare come utenti finali non solo gli anziani ma anche i loro famigliari e gli operatori e i fornitori di servizi, impiegati nell’assistenza e nel supporto quotidiano all’anziano o al malato cronico.
Descrizione del team/partnership di progetto, delle risorse e delle competenze: 
Partner del progetto: Exprivia Spa e IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza. Risorse utilizzate: Attrezzature -Smartphone - Sfigmomanometro NFC - Bilancia NFC - Glucometro NFC -Tablet Sistemi ed ambienti software - Ambiente di sperimentazione su cloud - Sistema Trouble Ticketing - Ambiente di System Monitoring - Ambiente di content management e Knowledge sharing Le principali professionalità impiegate nel progetto: Project manager: svolge attività di coordinamento nell’ambito di progetti di ricerca e progetti interni aziendali innovativi nell’ambito della telemedicina e dell’Internet of Things (IoT). Analist/Developer e UX Designer: svolge attività di progettazione e sviluppo per progetti di ricerca innovativi nel settore della sanità con competenze professionali certificate su sviluppo di applicazioni mobile Android e IOS e di portali web. System Integrator: svolge attività di progettazione e sviluppo di componenti di integrazione per progetti di ricerca innovativi nel settore della sanità con competenze professionali certificate su progettazione e sviluppo di componenti Esb , Identity Management e Data service server. Software System Architect: svolge attività di progettazione e sviluppo di architetture applicative per progetti di ricerca innovativi nel settore della sanità con competenze professionali certificate su sviluppo di componenti core infrastrutturali, progettazione e sviluppo di sistemi di provisioning, assembly e deploy.
Descrizione della tecnologia adottata identificando gli elementi di interoperabilità: 
Nella progettazione e realizzazione di Metabolink, Exprivia si è potuta avvalere dello stesso know-how progettuale e tecnico delle risorse che hanno realizzato il SIS Regionale Edotto e che hanno partecipato alla prima fase della realizzazione del SIST della Regione Puglia. Ciò ha consentito di realizzare una soluzione nativamente integrata con Edotto ed in grado di interagire con il SIST tramite meccanismi di cooperazione applicativa . Metabolink, e la sua evoluzione in termini di prodotto (denominata eLifeCare), attraverso l’integrazione con i sistemi informativi regionali (il SIS Regionale Edotto e il SIST della Regione Puglia), consentirà una comunicazione costante tra tutti i soggetti coinvolti in ambito sanitario nelle attività di assistenza sanitaria, favorendo l’allineamento costante delle informazioni anagrafiche , l’accesso al fascicolo sanitario elettronico e ai piani di cura dei pazienti. In particolare, l’integrazione con i sistemi regionali, consente di: • Acquisire l’anagrafica dei pazienti che risulterà quindi sempre allineata all’Anagrafe Unica Regionale; • Acquisire i Piani di cura Individuali dei pazienti; • Alimentare il FSE sulla scorta dei dati di follow up del paziente. Le interfacce web service che sono state predisposte sono di tipo generale e possono essere facilmente personalizzate onde consentire la comunicazione con i sistemi informativi sanitari delle varie regioni e province autonome italiane.
Descrizione del time to market della soluzione intesa come trasferibilità: 
Il sistema metabolink è stato progettato in maniera altamente flessibile in modo da rispondere alle differenziate esigenze di Long Term Care (gestione dei pazienti fragili o cronici da remoto consentendo un limitato accesso alla struttura sanitaria) ed è dunque proponibile nei seguenti settori: Sanità pubblica • assistenza territoriale presso il domicilio per la cura e il monitoraggio di assistiti che vivono in località isolate non facilmente raggiungibili; • monitoraggio di pazienti non autosufficienti attraverso l’intervento di familiari con ruolo di care manager; • prevenzione e trattamento di patologie del metabolismo e/o croniche che prevedono un controllo degli stili di vita; Ricerca clinica • gestione e raccolta dati necessari per l’esecuzione e la valutazione dell’esito di trial clinici; Sanità Privata • servizio aggiuntivo di monitoraggio offerto da dietologi o nutrizionisti. Il sistema Metabolink, dal punto di vista dello sfruttamento industriale, sta evolvendo verso una piattaforma di telemedicina completa nella quale sono state incorporate altre componenti: • Pianificazione interventi di assistenza territoriale; • Deospedalizzazione monitorata; • Teleconsulto e condivisione referti; • Unified communication & clinical telepresence, con comunicazione audio/video tra paziente e centrale operativa. La sua trasferibilità verso il mercato non ha particolari limiti territoriali, anche grazie al modello basato su cloud, su app per smartphne collegati in Internet.
Descrizione degli investimenti stimati per la valutazione di sostenibilità: 
Il costo sostenuto da Exprivia per le Fasi I-II è di circa 230.000 euro. Noto il costo della ospedalizzazione e dei trattamenti inappropriati che derivano dalla mancanza di adeguati setting assistenziali, Metabolink trova ampi margini di sostenibilità economica, consentendo importanti risparmi della spesa sanitaria. Il fenomeno della cronicità è in progressiva crescita: si stima che nel 2020 le malattie croniche rappresenteranno l’80% di tutte le patologie nel mondo. Stimando un costo di ammortamento medio della industrializzazione pari a 80.000 euro (a fronte quindi di un costo di industrializzazione pari a € 400.000 complessivi da ammortizzare su 5 anni) e l’erogazione dei servizi del sistema Metabolink evoluto (eLifeCare) su una popolazione – che nella nostra proiezione per i prossimi cinque anni – vedrà in media ogni anno almeno 800 nuovi pazienti cronici monitorati a livello Puglia, si deriva un rapporto investimento-per-industrializzazione/paziente di circa 100 euro.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?