Monitoraggio Disinfestazioni

Lo strumento a supporto degli operatori che si occupano della disinfestazione e disinfezione di insetti e roditori.

Il progetto Monitoraggio Disinfestazioni è uno strumento a supporto degli operatori che si occupano della disinfestazione e disinfezione di insetti e roditori. È composto da un’app per smartphone utilizzata per il censimento dei dati sul territorio e da una piattaforma Web per l’accesso a tali dati. L’app consente di censire e georeferenziare ogni punto di interesse sul territorio: pozzetti, esche per roditori, colombi e termiti, aree bagnate, canali e scoli: i dati sono fruibili via Web da comuni e cittadini: i comuni possono monitorare in tempo reale la qualità del lavoro dei propri fornitori e i cittadini hanno informazioni aggiornate su quanti e quali trattamenti sono stati eseguiti presso la loro abitazione o la scuola dei figli. Monitoraggio Disinfestazioni è smart perché offre un accesso “cloud” e digitalizzato a dati che prima erano disponibili solo in forma cartacea: ad oggi l’unica alternativa per il cittadino è una telefonata presso il proprio comune!

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Monitoraggio Disinfestazioni è stata sviluppata per l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna ed è attualmente operativa su Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda, Sant'Agata. Il bacino di utenti è stato di recente allargato anche a comuni emiliani quali Sassuolo, Formigine e Castel S.Pietro. Attualmente nel sistema sono censiti più di mezzo milione di elementi georeferenziati.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?