Musica d'Ambiente

Musica d'Ambiente: per sentire davvero la natura!

Due note animate, un pentagramma colorato raffigurante gli strati della natura, filastrocche, fiabe e canzoni dai contenuti ambientali appositamente addolciti per i bambini. DOtto e SOLe, protagonisti dell'avventura, si ritagliano i rispettivi punti di osservazione sul DO centrale e sul SOL posto sopra il pentagramma e, da lì, guidano i bambini alla scoperta dei temi ambientali, adeguatamente posati sul rigo di appartenenza: dal rosso MI basso, centro della terra, fino al giallo FA alto, nella piena luce, passando per SOL (il suolo, marrone), SI (l'erba verde) e RE (il cielo azzurro). Questo è lo scenario su cui si gioca Musica d’Ambiente, idea didattica che offre gratuitamente tutti gli strumenti e i contenuti sul sito istituzionale di Arpa Piemonte, da proporre in classe – è previsto anche un corso introduttivo, sempre gratuito, per docenti – ma anche a casa, con un’idea di educazione pervasiva e gioiosa, stimolante e informale, che viaggi sulle ali delle emozioni.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Musica d’Ambiente nasce con l’idea di coltivare “nativi ambientali”, con l’obiettivo di stimolare i comportamenti virtuosi dei cittadini, partendo da una prospettiva nuova: le generazioni future dovranno crescere in una società dove le buone pratiche ambientali siano totalmente istintive. I nativi digitali dovranno cioè essere anche nativi ambientali, ovvero il rispetto per l’ambiente dovrà diventare uno stile di vita, un atteggiamento da apprendere sin da piccoli, tanto velocemente quanto oggi un bambino impara a utilizzare il tablet e il computer. L’iniziativa è rivolta principalmente alle scuole primarie, ma l’obiettivo finale è di coprire tutta la prima fase di esperienza scolastica a completamento del primo ciclo di istruzione.

Statistiche

Numero di soluzioni 1300
Opinione più recente Le barriere iniziano crollare!!!!
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?