New Jobbing Fest

Incontro al futuro

Il New Jobbing Fest è un evento a carattere formativo e informativo che in 10 incontri in 5 mesi (da dicembre 2017 ad aprile 2018) ha favorito una maggiore consapevolezza tra i giovani rispetto alla conoscenza di sé e ai cambiamenti del mondo del lavoro. Workshop, dibattiti e laboratori hanno costituito l'asse portante del progetto, che si è imperniato sulla conoscenza di sé (per gli studenti delle medie), dell'evoluzione del mercato del lavoro, delle professioni del futuro, delle opportunità dell'Europa (per studenti delle scuole superiori e dell'Università). Nelle scuole sono state effettuate simulazioni di colloqui di lavoro ed è stata data informazione in merito alle nuove forme di curriculum e all'evoluzione del social recruiting.

Obiettivi e destinatari: 
Il progetto ha coinvolto oltre 300 studenti di Potenza e provincia tra scuole medie inferiori, superiori e università. Per i più piccoli, l'obiettivo primario è stato quello di trasmettere messaggi legati alla conoscenza di sé rispetto all'auto percezione e alla percezione degli altri, utilizzando tecniche di collage. Per i più grandi, si è avvertita la necessità di un orientamento innovativo teso ad un'educazione all'imprenditorialità che è essenziale per il mondo del lavoro, partendo dalla conoscenza delle professioni del futuro e passando dalla sperimentazione di strumenti come il Business Model You, illustrato anche a Neet, dipendenti, freelance e a tutti coloro che avvertono la necessità di un cambiamento. In questo modo, gli studenti non sono stati solo spettatori ma anche protagonisti attivi, dialogando con esperti e mettendosi in gioco.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?