OpenBDAP: dati di finanza pubblica al servizio del cittadino

La Banca Dati della Amministrazioni Pubbliche (BDAP) è stata creata nel 2010 con il preciso obiettivo di assicurare un efficace controllo e monitoraggio degli andamenti della finanza pubblica, nonché per acquisire gli elementi informativi necessari per dare attuazione e stabilità al federalismo fiscale (legge 196/2009).

La BDAP, tramite il portale web dedicato (http://www.bdap.tesoro.it), è accessibile alle Amministrazioni Pubbliche e costituisce un importante strumento per l'integrazione e la fruizione del patrimonio informativo del Ministero dell'Economia e delle Finanze e di tutte le altre Amministrazioni Pubbliche al fine di supportare i processi definiti nella legge 196/2009.

Con il progetto OpenBDAP, i percorsi di accesso e l'architettura informativa di BDAP vengono completamente ridisegnati, per portare importanti componenti informative a disposizione di diverse tipologie utenti, primi fra tutti i semplici cittadini.

Il Progetto si inserisce in un'ampia iniziativa della Ragioneria Generale dello Stato (RGS) intesa a sviluppare, attorno ai suoi sistemi informatici, un ecosistema di mezzi di fruizione dell'informazione che disponga di canali di accesso, metodi di presentazione ed elaborazione articolati e ben armonizzati, nei quali diverse categorie di utenti possano trovare gli strumenti più adatti a soddisfare i propri bisogni informativi. dell’Unione Europea.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

L’obiettivo è quello di rendere accessibili e comprensibili al cittadino le informazioni relative alle complesse tematiche di finanza pubblica, dal Bilancio Finanziario dello Stato ai Bilanci degli Enti Locali, dalla Spesa Sanitaria ai finanziamenti dell’Unione Europea. L’organizzazione delle funzioni e dei servizi di OpenBDAP è concepita per guidare l’utente, attraverso molteplici percorsi di accesso dalla visualizzazione di informazioni grafiche di sintesi, a vantaggio di una ampia comprensibilità dei dati esposti, fino all’esplorazione dei data set in formato elaborabile il cui obiettivo è la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico secondo il paradigma dell’Open Data. Gli utenti di riferimento sono: - Cittadini: utenti interessati ad una comprensione generale del contesto e al reperimento di dati facilmente intelligibili; - Istituzioni: soggetti istituzionali che necessitano di uno spazio dedicato in funzione dello specifico ruolo e delle proprie esigenze informative.