Presa in carico delle persone affette da malattie croniche e degli non autosufficienti. Il modello della USL Toscana Sud Est - "Le reti cliniche integrate e strutturate"

Tra cronicità e sostenibilità: il Population Health Management nel progetto dell’Azienda Usl Toscana Sud Est

Le malattie croniche rappresentano, nei paesi Occidentali, l’85% dei costi sanitari e l’86% dei morti. Tra i modelli organizzativi studiati per riorganizzare i Sistemi Sanitari, l’Azienda Usl Toscana Sud-Est ha scelto il Population Health Management. I requisiti organizzativi di questo modello per gestire la cronicità sono: costituzione di team multi professionali, valutazione multidimensionale dei bisogni, definizione di PDTA personalizzati, individuazione in ogni AFT di MMG “Esperti” e di specialisti di riferimento, dotazione delle AFT di diagnostica di I livello, riorganizzazione “strutturata” tra cure primarie e specialistiche, progettazione di un sistema informativo abilitante per lo scambio di documenti sociosanitari (telemedicina). L’ospedale, snodo di alta specializzazione del sistema cure per la cronicità, interagisce con l’assistenza primaria e con la specialistica ambulatoriale attraverso la creazione di reti multi-specialistiche dedicate e dimissioni assistite nel territorio

Obiettivi, destinatari e contesto: 

L’invecchiamento della popolazione e l’aumento della prevalenza di condizioni di cronicità e multi-morbidità, richiedono una presa in carico multidimensionale e a lungo termine dell’assistito e portano a riorientare un sistema “ospedalocentrico” verso un sistema di “rete di servizi” (Tozzi, 2011). Promuovere l’integrazione dei servizi e dei professionisti è centrale nell’ambito dell’assistenza primaria per superare la frammentazione nei percorsi assistenziali e rispondere in maniera coerente alla necessità di mettere al centro del processo di cura la persona e i suoi bisogni. Il progetto “Reti Cliniche integrate e strutturate” si sta sviluppando nell’Azienda USL Toscana Sud-Est con l’obiettivo di creare un modello di medicina proattiva per la gestione della cronicità, complessità e fragilità, in accordo con i principi del «Population Health Management», con le indicazioni della Regione Toscana e del Piano Nazionale della Cronicità.

Statistiche

Numero di soluzioni 1299
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?