PRGWEB

Il progetto PRGWEB è stato concepito grazie ad uno sguardo verso un futuro virtuoso, che ci ha permesso di indirizzare i presenti e futuri sforzi verso una città sempre più “intelligente”. Tale piattaforma applicativa, a partire dal 2008, dà infatti la possibilità di interagire con una serie di interfacce grafiche in cui è possibile recuperare dati sul territorio da parte dei cittadini e costituisce un’operazione particolarmente importante per i professionisti (geometri, architetti, urbanisti, ecc.). Il progetto ha implementato la sua piattaforma nel 2012, aprendosi alle dinamiche Smart e mettendo a disposizione la consultazione di layers relativi alla pianificazione comunale (PRG e PAT), al patrimonio, al catasto e alla classificazione acustica dei fabbricati. Il progetto, oltre a mettere in Open i dati del territorio con i propri users, connette Padova al mondo globalizzato, incentivando l’attrattività del territorio in tutti i suoi punti strategici: visualizzazione delle connessioni stradali-ferroviarie, delle zone industriali (utile per il rilancio economico del territorio e delle nostre eccellenze), e agricole (di particolare importanza in questo periodo visto l’attuale trend in positivo dell’agricoltura come fattore anticrisi e di sostenibilità ambientale).

Questo strumento fa sì che Padova possa aver una finestra aperta con la quale promuovere collaborazioni di co-progettualità per la valorizzazione del territorio in un’ottica europea-internazionale. Un progetto nato con l’intenzione di mettersi a servizio dei cittadini, fornendo un’analisi del territorio su cartografie web. Le informazioni, oltre a dare un quadro della città attraverso la possibilità di incrocio dei dati, selezionabili dai menù a tendina, favoriscono la nascita di nuove idee, la partecipazione e l’interazione fra pubblico e privato. PRGweb permette quindi una visione della rete come servizio all’user potenziale, che mette la città alla portata di tutti, creando il coinvolgimento dei cittadini nella governance urbana e, al contempo, snellisce i tempi di acquisizione delle informazioni implementandone i flussi in Open data. Questo nuovo approccio porta con sé ulteriori benefici, sia ambientali che sociali, permettendo infatti di risparmiare carta, favorendo l’alfabetizzazione alle tecnologie digitali, e mettendo a disposizione dei cittadini non solamente un servizio ma anche la valorizzazione del proprio tempo, sganciato finalmente dagli orari canonici d’apertura degli uffici predisposti.

Si tratta d’innovazione tecnologica unita alla visione umana dello smart concept in cui i cittadini sono messi al centro dei ragionamenti sul territorio. Un passo sicuramente piccolo verso la diffusione di una cultura dello Smart, ma importante nella vita dei cittadini e nelle loro situazioni di ogni giorno, grazie ad una tecnologia che può essere messa a loro servizio e li possa rendere sempre più padroni della conoscenza e del loro tempo, supportati dalla macchina pubblica.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?