Progetto Sana: presentazione ricorsi on line c.d.s.

Presenta on line il tuo ricorso ai verbali del Codice della Strada

Il progetto SANA realizza un sistema documentale e procedimentale informatico unitario nelle prefetture, a norma del codice dell’amministrazione digitale.

È prevista la creazione di fascicoli informatici organizzati con modalità uniformi ed indipendenti dai procedimenti amministrativi a cui ineriscono; tali fascicoli conterranno documenti informatici protocollati, prodotti originariamente in forma digitale ovvero dematerializzati.

È realizzato l’abbinamento al fascicolo del corrispondente procedimento informatico, cioè di un flusso di lavoro (workflow) precostituito per l’automazione di ogni adempimento previsto dalla legge o dalla prassi.

Gli adempimenti sono informatizzati, anche con invio e ricezione telematici di atti e documenti.Il progetto prevede, inoltre, che i cittadini possano interagire con le prefetture connettendosi ad un sito web o con posta elettronica, mediante i quali PRESENTARE o DEPOSITARE qualunque istanza o ricorso, anche per accesso agli atti, che potranno essere resi disponibili con modalità telematiche, e avere notizie sullo stato di ogni procedimento, e sul suo esito.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

- Automazione procedimentale e dematerializzazione documentale nell’ambito dell’attività di applicazione del sistema sanzionatorio amministrativo in materia di violazioni del codice della strada; - coinvolgimento di tutti gli attori dei procedimenti automatizzati, e, in particolare, degli organi accertatori di violazioni amministrative, sia statali sia locali; - digitalizzazione di tutti i documenti necessari per la trattazione, anche a fini di archiviazione sostitutiva o in parallelo alla loro archiviazione tradizionale, coerentemente al disposto del codice dell’amministrazione digitale (D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni e integrazioni; - implementazione delle procedure dirette a garantire la trasparenza e la partecipazione procedimentale del cittadino al processo decisionale della Pubblica Amministrazione; - riduzione dei tempi e della cronologia procedimentale , anche in relazione all’attività e competenza degli organi accertatori.