Programma FOR (Formazione ed Opportunità per la Recovery)

"Essere studenti del proprio benessere"

Il Programma FOR (Formazione ed Opportunità Per la recovery) è un progetto che è stato coprodotto da operatori, volontari ed utenti esperti dei servizi di salute mentale della Unità Operativa di Psichiatria n°23 della ASST Spedali Civili di Brescia. Si tratta di una offerta formativa consistente in corsi e spazi di confronto aperti a persone con disturbi psichici, loro famigliari, operatori e cittadini il cui obiettivo è lo sviluppo di competenze, strategie e acquisizione di consapevolezze per promuovere percorsi di recovery e, più in generale, di salute mentale positiva. L’assunto di base del progetto è che si possa diventare “studenti del proprio benessere” e quindi diventare utenti attivi e consapevoli dei servizi attraverso un percorso di cambiamento (il percorso della recovery) che è stato validato da numerose ricerche internazionali. Il paradigma della recovery infatti si sta imponendo a livello internazionale come best-practice per i servizi di salute mentale: coproduzione, coinvolgimento degli utenti, valorizzazione delle esperienze e delle risorse personali diventano principi che orientano l'organizzazione dei servizi e contribuiscono a determinarne gli esiti. Il Progetto FOR si inserisce in una linea di ricerca internazionale che vede quindi la formazione come strumento di crescita personale e benessere psicosociale che va ad integrare il modello classico della cura e della riabilitazione e che si basa su un rapporto fra utenti ed operatori più negoziale e su interventi realmente “centrati sulle persone”. Il progetto è stato cofinanziato tre anni fa da Fondazione Cariplo ed ora prosegue come attività ordinaria della UOP23 che lo gestisce con risorse proprie. Il percorso progettuale è stato articolato in tre fasi: la progettazione dell’offerta formativa secondo la matrice dei criteri di fedeltà al modello del Recovery College di Nottingham che è stata coprodotta da un gruppo di operatori, utenti, famigliari e cittadini interessati, la fase attuativa dei corsi facilitati sempre da un operatore ed un utente e la fase della valutazione.

I corsi, proposti attraverso un catalogo annuale, fanno riferimento a quattro aree tematiche: la recovery, i sintomi ed i trattamenti (al fine di favorirne conoscenza e controllo), reti sociali (per favorire una cittadinanza consapevole) e creatività (come opportunità di valorizzazione delle potenzialità delle persone). La partecipazione ai corsi è aperta a tutti: utenti dei servizi e loro famigliari, operatori, cittadini. La valutazione è stata affidata ad un ente esterno che ha condotto interviste e focus group con tutti i soggetti-target del progetto ed una valutazione dell’impatto economico del progetto i cui risultati-sostanzialmente positivi-sono stati pubblicati recentemente in un articolo sulla Rivista Prospettive Sociali e Sanitarie e presentati in alcune conferenze internazionali.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La soluzione è stata prima sviluppata come progetto presso la Unità Operativa di Psichiatria 23 della ASST Spedali Civili di Brescia e quindi, valutatone l'impatto positivo sui servizi, è stata integrata nell'offerta ordinaria dei percorsi per gli utenti dei servizi di salute mentale del territorio di riferimento (250 mila abitanti).

Statistiche

Numero di soluzioni 1324
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?