+R3:More Reality/Realization/Resilience

+R3 libera l'informazione ambientale!

Il progetto "+R3:MORE REALITY/REALIZATION/RESILIENCE" ha l'obiettivo di amplificare la percezione e la comprensione delle trasformazioni territoriali connesse alla realizzazione di progetti/piani/programmi (p/p/p) che hanno un significativo impatto ambientale.

+R3 prevede l'utilizzo della realtà aumentata (more reality) per favorire, attraverso la massima diffusione dell'informazione ambientale, la più ampia percezione e comprensione degli effetti ambientali di p/p/p (more realization). In tal modo aumenta la resilienza del sistema territoriale esposto agli effetti di p/p/p (more resilience), in quanto vengono stimolati i processi di feedback tra le diverse componenti del sistema territoriale (nel caso di specie l’Autorità Pubblica e la popolazione esposta).

Con +R3 le informazioni ambientali detenute dalla PA nel momento in cui la stessa è coinvolta in un procedimento di VIA o di VAS (che precede la realizzazione del p/p/p sottoposto a valutazione ambientale) vengono restituite attraverso la realtà aumentata e fornite direttamente al cittadino potenzialmente esposto. Tutte le informazioni relative al p/p/p da realizzare (insieme agli opportuni riferimenti legislativi) sono di norma contenute negli studi di impatto ambientale che il proponente presenta alla PA che valuta e/o approva il p/p/p. L'informazione ambientale così restituita, viene fruita direttamente dal cittadino potenzialmente esposto agli effetti ambientali del p/p/p attraverso il proprio dispositivo mobile in grado di riprodurre la realtà aumentata. Nel momento in cui il cittadino si trova in una zona potenzialmente esposta all’impatto ambientale di una o più p/p/p (la localizzazione della posizione dell’utente viene rilevata dal gps del dispositivo), riceve l'informazione ambientale pertinente all'impatto del/dei p/p/p che lo genera.

Attraverso lo sviluppo di +R3, la PA può creare il proprio catalogo pubblico dell'informazione ambientale restituita con la realtà aumentata e condividerlo con a livello locale, regionale, statale attraverso una piattaforma unica dell'informazione ambientale, favorendo la massima diffusione dell'informazione ambientale a tutti i soggetti interessati che hanno scaricato l'applicazione sul proprio smartphone o dispositivo mobile. Con +R3 si avrebbe l'inversione di un paradigma: se oggi, per verificare il proprio grado di esposizione agli effetti ambientali di un p/p/p, il cittadino interessato e consapevole deve andare in cerca dell'informazione ambientale detenuta dalla PA, diffusa attraverso canali dedicati all’informazione tecnica (poco consultata dai “non addetti ai lavori”), domani sarà l'informazione ambientale a raggiungere direttamente il cittadino interessato, seppur inconsapevole, in quanto potenzialmente esposto agli effetti ambientali.

Inoltre, +R3 consente una valutazione integrata di effetti di opere diverse e distanti tra di loro, magari di competenza di autorità pubbliche diverse.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La soluzione è in fase di sviluppo presso l'Ufficio Ambiente del Comune di Monopoli (BA) ed è parte di un più ampio progetto finalizzato alla costruzione di un sistema di supporto alle decisioni in campo ambientale.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?