Re.C.A.

Regia cantieri ed autorizzazioni

Il servizio Re.C.A. vuole:

  • digitalizzare l’attività autorizzativa all’occupazioni/scavo del suolo pubblico per la posa di infrastrutture: la società interessata potrà richiedere, all’ente preposto, l’autorizzazione one-line. Re.C.A. permetterà l’inserimento delle informazioni essenziali, allegare gli elaborati tecnici, disegnare e geolocalizzare le infrastrutture da posare. L’ente gestore potrà controllare lo stato della richiesta, gestire domande di proroga, ricevere comunicazioni da parte dell’ente autorizzatore. La P.A. potrà governare l’intero processo di autorizzazione, comprese le richieste di proroga. gestire i cantieri: la società privata avrà il pieno controllo sui cantieri attivi visualizzandone su mappa l’ubicazione e lo stato. La P.A. potrà governare il processo di controllo dei cantieri. Gli ispettori potranno, mediante tablet, conoscere l’ubicazione del cantiere e lo stato di avanzamento lavori, nonché accedere ai verbali relativi a precedenti verifiche. L’applicazione digitalizzerà anche il processo di verifica permettendo agli ispettori di redigere, mediante tablet, i verbali di controllo direttamente in cantiere; le eventuali difformità saranno immediatamente notificate e visibili alla società responsabile del cantiere.
  • gestione delle reti sotterrane: tutte le infrastrutture/reti saranno digitalizzate durante il processo autorizzativo. L’ente pubblico potrà visualizzare l’ubicazione delle reti al fine di verificarne l’interverenza con eventuali lavori di manutenzione straordinaria ovvero di nuove opere. L’applicativo realizzerà in automatico il catasto digitale delle infrastrutture sotterranee.
  •  gestione delle responsabilità: il sistema genera in automatico il catasto degli scavi, realizzando una mappa digitale e georeferenziata di tutte le attività di scavo e di successivo ripristino. La conoscenza degli attori responsabili delle manomissioni del suolo pubblico e dei relativi ripristini permetterà una corretta attribuzione delle responsabilità in caso di danni a cose o persone causati da stati di degrado del suolo dovuti a ripristini mal eseguiti.
  •  programmazione e controllo dei lavori: la pubblica amministrazione avrà sempre il pieno controllo delle attività di cantiere sul territorio, sia in fase di realizzazione che in fase di programmazione. L’applicativo visualizzerà le interferenze temporali tra i vari cantieri permettendo alla PA di ottimizzare i periodi di scavo e di ripristino e ridurre i disagi per il cittadino.
  •  comunicazione continua al cittadino: il sistema permetterà, al cittadino, di visualizzare una mappa interattiva con tutti i cantieri attivi e programmati sul territorio nonché con le eventuali modifiche viabili. Permetterà altresì di visualizzare le aree assoggettate a temporanea ordinanza di divieto di sosta evitando così, nei periodi estivi, sanzioni per divieto di sosta.
Obiettivi, destinatari e contesto: 

La soluzione è in fase di sviluppo e sarà presentata, nella sua prima, versione entro dicembre 2016.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?